La conduttrice Andrea Delogu a La Vita in Diretta Estate

Sono giornate drammatiche e intense per il giornalismo italiano, da sempre in prima linea nei principali casi di cronaca, dalla tragedia del piccolo Alfredino nel 1891 (prima diretta non-stop a reti unificate della televisione) alla scomparsa di Gioele Mondello. Oggi, la notizia del possibile, probabile ritrovamento dei resti del bambino, scomparso assieme alla madre Viviana Parisi il 3 agosto. Un evento che ha scosso anche Andrea Delogu, durante la diretta di La Vita in Diretta Estate.

La Vita in Diretta Estate, puntata speciale dedicata a Gioele

Come molti programmi, anche La Vita in Diretta Estate oggi ha seguito la notizia del ritrovamento di alcuni resti, compatibili con un bambino di 3-4 anni, a poca distanza dal punto in cui Gioele e la mamma Viviana sono stati visti l’ultima volta.

Qui, l’inviato ha seguito passo passo le operazioni dei volontari, l’arrivo degli inquirenti e sentito le testimonianza del padre, della zia, oltre alle parole del Procuratore Capo Angelo Cavallo.

A più riprese, sia Andrea Delogu che Marcello Masi hanno sottolineato la tragicità dei momenti trasmessi: una svolta nel caso, sì, ma cruda e macabra, col ritrovamento di parti del corpo che è probabile appartengano a Gioele.

La reazione dello studio al padre che abbraccia la bara

Un momento in particolare ha reso difficile la conduzione e il racconto in diretta del programma, da parte di Delogu e Masi, coppia che ha abituato gli spettatori a divertenti siparietti. Oggi, però, non c’era nulla da ridere. Così, mentre sullo schermo scorrevano in diretta le immagini della bara che veniva portata via, Masi ha detto: “Sono immagini che non hanno bisogno di nessun commento“.

Opinione rilanciata anche dall’inviato: “Anche se facciamo questo mestiere, è un momento veramente difficile, brutto“.

Guarda il video

In diretta da Caronia per Gioele

Gli aggiornamenti in diretta da Caronia del nostro Vittorio Introcaso per #LaVitaInDiretta. "I resti sono compatibili con quelli di un bambino di 3/4 anni di età. Siamo in attesa di conferma ma la presenza del carro funebre e l'arrivo della bara chiudono tristemente questa vicenda. Aspettiamo l'ufficialità del procuratore sull'identità del corpo ma speravamo in un epilogo differente".

Pubblicato da La vita in diretta su Mercoledì 19 agosto 2020

Nel momento in cui l’inviato ha detto “C’è il papà che abbraccia la bara“, l’emozione è stata troppa. Inquadrati, Andrea Delogu e Marcello Masi non hanno retto all’emozione. La Delogu ha iniziato a piangere, il volto rotto dall’emozione, come già capitato in altre occasioni; Masi, si è nascosto la faccia dietro una mano. “Purtroppo è il nostro lavoro” ha chiosato Masi.

Andrea Delogu e Marcello Masi durante la diretta sul caso di Caronia

Un caso, quello del giallo di Caronia, che ha ancora aperti mille interrogativi, e che unisce nel dolore e nell’emozione il padre Daniele, la famiglia, i volontari e l’Italia intera.

Approfondisci

TUTTE le notizie sul giallo di Caronia

La Vita in Diretta Estate, Andrea Delogu trattiene le lacrime: “È quasi un’aggressione”