viviana parisi e il figlio gioele

Proseguono le indagini per cercare di far luce sul giallo di Caronia. Iniziato come una scomparsa di una madre col figlio e trasformato poi dal macabro ritrovamento dei corpi di Viviana e Gioele. Nel tentativo di dare risposta al mistero, che per molti esperti è destinato a rimanere tale, sono stati condotti nuovi sopralluoghi nei boschi, teatro di una delle cronache nere più cruente e oscure dei nostri tempi.

Morte di Gioele, quasi esclusa l’ipotesi dell’incidente

La giornata di ieri è stata caratterizzata da un susseguirsi di notizie circa la possibilità che Gioele sia davvero morto nell’incidente e che Viviana possa essersi tolta la vita in seguito.

Un’ipotesi che però cozza con la rivelazione di Daniele Mondello, che ha riferito che quella crepa sul parabrezza, che si pensava potesse essere dovuta ad un colpo violento alla testa, era già presente. Inoltre, non sarebbero state trovate tracce di sangue nell’auto.

Le piste investigative quindi sono tornate a concentrarsi sulla zona del ritrovamento dei corpi di Gioele Mondello e di Viviana Parisi. Dall’analisi della zona, si sperava, sarebbero saltati fuori nuovi elementi utili alle indagini.

In parte, sembra essere stato così.

Trovate tracce di sangue nei boschi

Dopo aver prelevato campioni di sangue sui cani e suini della zona, che si pensava essere i responsabili del dilaniamento del corpo di Gioele, le ricerche sono proseguite nottetempo. Viene riferito infatti che la Scientifica di Messina ha lavorato durante tutta la notte grazie al luminol, il composto chimico usato per trovare tracce di sangue.

E così è stato: gli esperti avrebbero trovato tracce ematiche nei boschi di Caronia, nei pressi del luogo dove è stato trovato Gioele.

Presente sul posto anche l’avvocato della famiglia Mondello, che nei giorni scorsi ha presentato un esposto per possibili omissioni e ritardi nelle ricerche. Impossibile al momento stabilire se le tracce di sangue sono di natura umana o animale, ma la loro presenza potrebbe essere fondamentale.

Cosa è successo a Viviana Parisi e Gioele Mondello

Le tracce di sangue e il loro percorso, potrebbero aiutare a stabilire se Gioele sia morto in quel punto; oppure se vi sia stato trascinato, insomma aiuterebbe a ripercorrere quegli ultimi drammatici momenti.

Resta in piedi l’ipotesi dell’omicidio-suicidio, ma nessuna pista può essere al momento messa da parte.

Un puzzle macabro e dalla difficile risoluzione: molto passerà anche dall’analisi della testa del piccolo Gioele prevista per martedì, ritrovata a poche centinaia di metri dal resto del corpo.

Approfondisci

TUTTO SU VIVIANA PARISI E GIOELE MONDELLO

Viviana Parisi, prelevato il sangue di alcuni cani e suini della zona

Viviana Parisi, la rabbia del padre di Viviana: le sue parole