alex zanardi di profilo

C’è ottimismo nelle parole del dottor Claudio Costa, il medico che ha in cura Alex Zanardi. 3 mesi dopo il tremendo incidente che ha coinvolto uno degli sportivi più amati d’Italia, si intravede una speranza di riabilitazione. L’ex pilota è un lottatore, e anche stavolta lo sta dimostrando, sostiene il dottor Costa.

L’incidente di Zanardi

Sta reagendo agli stimoli visivi e sonori. Io lo vedo già alle Olimpiadi”, afferma entusiasta il dottor Costa in un’intervista a La Stampa. Il campione paralimpico, secondo gli ultimi bollettini, starebbe reagendo agli stimoli visivi e sonori.

Certo, la riabilitazione di Alex Zanardi richiederà tempo e fatica, ma l’ottimismo del medico promette bene. Intanto, il campione resta ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano.

Dopo l’incidente violentissimo dello scorso 19 giugno, Zanardi ha dovuto affrontare già 3 delicati interventi chirurgici. Il campione, in sella alla sua handbike fra le colline senesi, perse il controllo del mezzo e finì contro un camion. Da subito le sue condizioni son parse molto gravi, ma già in passato Zanardi ha dimostrato una straordinaria forza di volontà e resistenza.

Il dottore: “Alex ha mente e fisico straordinari”

La notizia fece in poco tempo il giro del Bel Paese.

Da 3 mesi tutta Italia tifa per lui. Al suo fianco, in ospedale, la moglie Daniela e il figlio Niccolò lo sostengono in ogni momento. E il dottor Claudio Costa, suo amico oltre che medico curante, li sprona a tenere duro e a credere in lui. “Ha iniziato la fisioterapia neurologica che in medicina è quella fase in cui si aspettano le sorprese e i miracoli. Ho visto miglioramenti, dà risposte agli stimoli, stringe le dita, gli stanno rieducando la testa.

Ha un fisico da fantascienza e una mente straordinaria, lo so che questa volta si parla del cervello, ma sono sicuro che lui saprà inventarsi qualcosa con quello che è rimasto“, dichiara il dottore.

Approfondisci

TUTTO su Alex Zanardi

Alex Zanardi, il medico della riabilitazione: “I miracoli non li fa nessuno”