Selvaggia Lucarelli attacca Gabriel Garko dopo il coming out

Da un lato, Gabriel Garko, l’attore che dopo una settimana di silenzi sulla questione dell’Aresgate, entra nella casa del Grande Fratello Vip e confessa la sua omosessualità con una lettera. Dall’altro, Selvaggia Lucarelli, la giornalista che in queste settimane è soprattutto impegnata a scontrarsi con Alessandra Mussolini in qualità di giurata di Ballando con le Stelle. Proprio la Lucarelli, però, ha duramente contestato il coming out di Garko.

Garko rivela il “segreto di Pulcinella” al GF Vip

Lo ha chiamato proprio così, il suo “segreto di Pulcinella“: così Gabriel Garko ha annunciato la propria omosessualità in diretta nella Casa del Grande Fratello Vip, ad Adua Del Vesco, sua ex fidanzata e miccia che ha acceso la bomba dell’Aresgate, la presunta Setta dei Vip.

Proprio su Garko si stava iniziando a concentrare l’attenzione mediatica: qualcuno lo ha accusato di stare in silenzio di fronte alle rivelazioni su quanto accadesse alla Ares, tra flirt combinati e presunti suicidi istigati.

Lui, invece, ha spiazzato tutti e, invece di chiarire la questione, si è tolto un macigno di dosso rivelando la propria inclinazione sessuale, di cui però, per sua stessa ammissione, tutti sapevano.

Tanto che Selvaggia Lucarelli è andata all’attacco, con un pezzo dal titolo “Perché Gabriel Garko sta sbagliando tutto” scritto per TPI.

Selvaggia Lucarelli contro Gabriel Garko: “Non ce ne frega niente

Inizia proprio così la Lucarelli: qualcuno ha riavvolto il nastro dei social, ed ha trovato un post di quando la Lucarelli già metteva in forte discussione la relazione con Adua Del Vesco. Che fosse omosessuale, quindi, si sapeva e non è né dovrebbe essere un problema al centro dell’attenzione.

Tuttavia, “Sembra avere il problema ricorrente di chi è stato manipolato per anni e quando torna libero trova nuovi manipolatori che sostituiscono i precedenti“.

Quindi, attacca: “Forse è il caso che quello che qualcuno ha definito come il coraggioso, eroico Garko capisca una volta per tutte che lui è ancora parte dello stesso sistema che vorrebbe denunciare“. Il discorso della Lucarelli infatti torna alla Ares, società che risale proprio a Mediaset, emittente del GF Vip nel quale Garko si è dichiarato. Quindi, per la giornalista, fare coming out nell’emittente coinvolta nella casa di produzione che gli ha impedito di rivelarsi, combinandogli relazioni per anni, è quantomeno paradossale.

Rivelato il compenso di Garko al GF Vip

Se proprio Garko ci voleva raccontare la sua terribile verità – continua Selvaggia Lucarelli – Quello era già il posto sbagliato”, specie per la censura subita, secondo lei, ossia non poter parlare dell’Aresgate ma “deviare l’attenzione” sulla sua omosessualità. Poi, la Lucarelli svela quanto avrebbe preso Garko per tutto questo: “Garko avrà pure voglia di liberarsi, ma lo ha fatto, secondo le mie fonti, alla modica somma di 30mila euro al Gf e 30mila a Verissimo“.

La Lucarelli insiste poi sull’Aresgate: “Ha detto che andrà a denunciare, Garko, quindi ritiene che siano stati commessi dei reati. In che modo questo tema sarebbe da GF mentre il suo coming out da contesti sobri?”. La giornalista chiude la sua invettiva duramente: “Io davvero mi domando se questo quasi cinquantenne si renda conto di essere ancora una volta mal consigliato e mal indirizzato, e che sia ora di crescere, di smettere di vivere la sua vita come fosse una fiction e di tentare finalmente di raccontare qualcosa di vero“.

Approfondisci

Gabriel Garko fa coming out al GF Vip: “Sono diventato forte”

Setta dei Vip, altre attrici coinvolte nell’Aresgate: “Il vostro silenzio è una vergogna”

Gabriel Garko, il coming out: l’attore costretto a nascondersi per il lavoro?