elettra lamborghini primo piano

Elettra Lamborghini si è sposata da pochissimi giorni con Afrojack, il dj olandese Nick van de Wall, con una cerimonia esclusiva sul Lago di Como. La novella sposa racconta la felicità di un matrimonio super atteso, diventato un vero e proprio evento, a cominciare dall’addio al nubilato. Tra i pochi invitati (circa un centinaio di persone) è spiccata l’assenza della sorella di Elettra Lamborghini, Ginevra.

Elettra Lamborghini: “C’erano le persone del cuore”

La “Twerking Queen” ha raccontato retroscena del suo matrimonio da fiaba a Chi, e ha risposto anche sulla mancata partecipazione di Ginevra Lamborghini.

Inizialmente sembrava che la sorella della sposa non avesse potuto prendere parte alle nozze per inconvenienti lavorativi. Ginevra, cantante, aveva scritto in una Storia su Instagram: “Vi auguro il meglio. Avrei voluto esserci anche io“.

Dopo quanto detto da Elettra Lamborghini però, sembra che Ginevra non sia stata proprio invitata. “Eravamo in pochi ma buoni“, avrebbe dichiarato Elettra, “Era il mio matrimonio e c’erano tutti quelli che volevo al mio fianco. Non è mancato nessuno. C’erano le persone del cuore, solo quelle che desideravamo“. Non è mancato il resto della sua famiglia: la madre Luisa, il padre Ferruccio Lamborghini, che l’ha accompagnata all’altare, e i fratelli Ferruccio, Lucrezia e Flaminia, queste ultime testimoni di nozze.

Le nozze da sogno con Afrojack

Elettra Lamborghi ha raccontato che il matrimonio è stato un’esperienza incredibile. “Non pensavo che avrei provato un’emozione così grande“, ha commentato, spiegando che l’emozione di un concerto “Non è paragonabile“. La cantante avrebbe in mente di replicare: “È per questo che con Nick abbiamo deciso che ci risposeremo fra 15 anni per rivivere tutte queste emozioni.

Stiamo insieme da 3 anni, noi ci sentiamo già una famiglia, ma col tempo la allargheremo sicuramente“.

I prossimi progetti

Elettra Lamborghini, comunque, non è orientata solo verso la famiglia. A breve sarà in uscita il suo primo libro, una graphic novel per ragazzi, Elettra Lamborghini e la Dea del Ritmo. Elettra avrebbe gradito molto la proposta della casa editrice: “Ho accettato immediatamente! Fin da subito mi ha colpito l’idea di poter diventare un’eroina, magari con dei superpoteri, una sorta di Wonder Elettra in versione moderna“.