Ivana Spagna in lacrime per Stefano D'Orazio

Dalla notizia della morte di Stefano D’Orazio, storico batterista e cantautore dei Pooh, continuano ad arrivare messaggi e testimonianze di amici, colleghi e compagni di una vita finita a 72 anni. Sono arrivati gli addii di Red Canzian, il commosso ricordo di Riccardo Fogli, ma anche alcune lacrime diverse, come quelle di Ivana Spagna. La cantante è intervenuta a Storie Italiane, dove ha rivelato che non sapeva le esatte e crudeli circostanze della sua morte.

Stefano D’Orazio morto, da solo, a causa del Covid-19

Negli scorsi mesi, Stefano D’Orazio ha composto assieme a Roby Facchinetti quello che oggi è considerato l’inno alle vittime del Coronavirus in Italia.

Quella canzone, Rinascerò Rinascerai, è infatti dedicata alla città di Bergamo, dove Facchinetti è nato. Stefano D’Orazio è morto proprio a causa del Covid-19, che ha peggiorato un quadro clinico già compromesso da alcune patologie che il musicista stava combattendo.

Se possibile, peggio della sua morte c’è il fatto che questa sia arrivata ina una terribile condizione di solitudine. Gli ospedali oggi non consentono infatti, se non in rari casi, ai parenti di stare vicino ai propri cari.

E così Stefano D’Orazio è morto da solo. Un dettaglio, questo, che ha fatto crollare Ivana Spagna

Le lacrime di Ivana Spagna per Stefano D’Orazio

È successo questa mattina, in diretta alla trasmissione Storie Italiane di Eleonora Daniele. Ospite in studio c’era Riccardo Fogli, che tra le lacrime ha confessato: “È inspiegabile, impossibile pensare che Stefano non ci sia più“. Tra i Pooh e i familiari, c’era infatti la speranza che Stefano stesse migliorando. Collegata in diretta, Ivana Spagna è scoppiata a piangere, rivelando di aver scoperto solo in giornata come fosse morto D’Orazio: “Io non sapevo fosse mancato in un modo così crudele, senza avere l’abbraccio della moglie“.

L’amica e cantante ha poi aggiunto: “È una cosa terribile e non ci posso pensare, veramente“. Tutti d’accordo sull’argomento, da Eleonora Daniele ad Elenoire Casalegno, che sottolineano come una morte senza possibilità di avere una carezza o i familiari vicini, sia decisamente più ingiusta e drammatica.

Leggi anche le parole della ex Emanuela Folliero

Il ricordo di Red Canzian

Ospite da Mara Venier, ieri anche il bassista dei Pooh Red Canzian ha raccontato il dolore per la morte dell’amico: “È quasi impossibile riuscire a raccontare quello che stiamo provando, ma è ancora più impossibile credere a quello che è successo a Stefano“.

Lui sulla sua vita era meraviglioso, per lui era tutto una tragedia perché si perdeva, ne combinava di ogni, ma era fantastico per il suo modo leggero di interpretare la vita pur essendo un professionista serissimo. Lui ha sempre sparato in alto e con lui abbiamo fatto bellissime cose” ha raccontato.

Durante la diretta, è intervenuto anche Roby Facchinetti, che ha raccontato di aver sentito D’Orazio pochi istanti prima che venisse portato in ospedale.

Approfondisci

Morto Stefano D’Orazio, storico batterista e paroliere dei Pooh

Luciana Littizzetto, gaffe social sulla morte di Stefano D’Orazio

Stefano D’Orazio: i messaggi d’addio al batterista dei Pooh