ashley e joe biden

La vittoria di Joe Biden alle elezioni americane di quest’anno non significa solamente l’insediamento di un nuovo Presidente alla Casa Bianca. Gli Stati Uniti avranno anche una nuova First Lady, Jill Biden, e una nuova First Daughter, la 39enne Ashley Biden.

La famiglia Biden

Ashley, classe 1981, non è l’unica figlia di Joe Biden, ma è la sola nata dal suo secondo matrimonio, con Jill. Il neoeletto Presidente, infatti, ha alle spalle un primo matrimonio con Neilia Hunter, da cui ha avuto Beau, Robert e Naomi. Matrimonio culminato in una tragedia familiare che lo ha portato a perdere Neilia e Naomi in un incidente d’auto.

Nel 2015, inoltre, la famiglia è stata toccata da un altro lutto quando Beau è morto in seguito a un cancro al cervello. La perdita del fratello ha distrutto Ashley, che quando nel 2017 ha deciso di fondare un suo marchio di abbigliamento etico, la Livelihood Collection, ha dedicato il logo a Beau. Era stato proprio lui, pare, a presentarle il suo attuale marito, il chirurgo plastico Howard Kerin, con cui è convolata a nozze nel 2012.

La carriera scolastica di Ashley Biden

La futura First Daughter sembra esser stata un’attivista convinta sin da bambina, a cominciare dai diritti per gli animali. Si è poi dedicata a campagne per aiutare le fasce più deboli della popolazione e questa sua passione l’ha portata a scegliere un percorso di studi molto pertinente.

Dopo essersi laureata in Antropologia Culturale alla Tulane University, ha lavorato diverso tempo come cameriera in una pizzeria, mentre sceglieva come continuare il percorso accademico. Alla fine, seguendo la sua vocazione, è diventata assistente sociale e nel 2010 ha conseguito un Master alla Scuola di Politica e Pratica Sociale dell’Università della Pennsylvania.

I successi a livello lavorativo

Per il suo impegno e la sua carriera nel pubblico servizio, il Delaware Today ha nominato Ashley Biden tra le “40 persone più influenti in America”. Tutto ciò anche grazie ai 15 anni trascorsi a lavorare nel Dipartimento dei servizi per l’infanzia e i giovani del Delaware.

Si può dire che nel corso del tempo si sia data molto da fare, visto che dal 2014 al 2019 è stata direttrice esecutiva del Centro di Giustizia del Delaware, dove si è concentrata sulla riforma della giustizia.

Inoltre ha lavorato a moltissimi progetti, oltre al suo brand di abbigliamento sostenibile Livelihood Collection. Tra questi spiccano molti programmi rivolti ai giovani e per la riabilitazione dei detenuti. Sembrerebbe proprio che padre e figlia non siano poi così diversi nell’impegno nel servizio pubblico.

Approfondisci

Vittoria Biden, l’America in festa: ma Trump non concede la vittoria

Usa, Trump non concede la vittoria a Biden: “Elezioni truccate”