primo piano stefania sandrelli

Ospite a Oggi è un altro giorno, Stefania Sandrelli ha parlato degli amori più importanti della sua vita. Serena Bortone, eccezionalmente in diretta da casa a causa della positività al Covid-19, ha parlato con la nota attrice del suo passato, soffermandosi su alcuni particolari della storia travagliata con Gino Paoli. Quando scoprì il suo tradimento, racconta, gli distrusse casa.

Da Viareggio al successo

Nata a Viareggio nel 1946, Stefania Sandrelli rimase orfana di padre a soli 8 anni. Come raccontato alla Bortone, proprio a causa della perdita di questa figura importante, Stefania cercò fin da subito conforto in un certo Gari.

L’uomo, che in realtà si chiamava Ofelio Giannetti, era un collega del nonno e divenne in poco tempo un degno sostituto di quel padre, prematuramente scomparso.

La Sandrelli ha, inoltre, ricordato la sua città d’origine, Viareggio. Qui ha coltivato le amicizie più grandi, alcune delle quali esistono tutt’oggi. A tal proposito ha affermato: “sono sempre morta dietro alle mie amiche e ai miei amici”. Compagni di vita che ha presto dovuto salutare, per dedicarsi a pieno alla sua carriera.

Mentre in studio passavano le immagini delle sue apparizioni cinematografiche più famose, l’attenzione di Stefania è stata catturata da uno scatto in barca, al fianco di Marcello Mastroianni.

Ricorda con affetto il collega, che definisce “bellissimo”, poi racconta: “Mi diceva sempre che ero molto dolce, e poi seppi che a Roma dolce era una cosa un po’ ambigua, anche quasi sessuale”.

Aggiunge ancora un dettaglio sul costume indossato in quella fotografia, scattata sul set di Divorzio all’italiana. “Conservo ancora quel bikini!”, ammette fiera, “lo indossavo sul mare di Viareggio”. A quanto pare quindi, nemmeno il successo è riuscito ad allontanarla dalla sua amata città.

Gino Paoli: l’amore clandestino e la figlia Amanda

Parlando di Mastroianni, Stefania ha specificato di non aver mai avuto alcun tipo di relazione con lui.

Quando si incontrarono sul set, infatti, lei aveva ancora 15 anni e, come ha raccontato alla Bortone, sua madre l’accompagnava nelle riprese di tutti i suoi film.

L’età non sembrò rappresentare un problema, però, quando la Sandrelli incontrò Gino Paoli. Ai tempi, l’attrice aveva 16 anni, lui 28 ed era già sposato. La società dell’epoca si dimostrò fortemente contraria alla loro unione, che destò scandalo e polemiche.

Nel 1964, appena maggiorenne, Stefania rimase incinta di Paoli.

Nello stesso anno il cantante divenne padre del figlio avuto dalla moglie e, il 31 ottobre, nacque Amanda Sandrelli. Stefania fu costretta a partorire a Losanna, poiché Paoli era ancora legalmente sposato. Proprio lui scelse il nome della figlia, che a Stefania inizialmente non piaceva, per via del ricordo di una persona legata al passato.

La confessione piccante su Paoli: “faceva lo spogliarello”

Stefania Sandrelli ricorda ancora tutti i commenti negativi sul marito, che a quanto pare non erano legati solamente al fatto che il loro amore era, un tempo, considerato “clandestino”.

Come raccontato a Serena Bortone, molto spesso la gente le diceva che Gino Paoli era brutto, ma lei non concordava assolutamente. “Era proprio bellino come si dice in Toscana, tutto carino vestito e svestito, ha rivelato la Sandrelli, portando poi alla luce un dettaglio piccante.

L’attrice, infatti, non poteva resistere all’uomo amato, quando lui “si toglieva gli occhiali e faceva lo spogliarello con questi occhi verdi”. Un Gino Paoli inedito, quindi, come mai ce lo saremmo aspettato.

La reazione alla scoperta del tradimento

L’amore fra Stefania Sandrelli e Gino Paoli fu sicuramente molto intenso e travagliato.

Forse proprio per questo, il destino non ha riservato per loro un’intera vita insieme. Aprendosi sul suo passato, l’attrice non ha potuto non ricordare il momento in cui scoprì di essere stata tradita da Paoli.

“Ho trovato della sabbia nel letto e non era la mia”: così Stefania smascherò l’uomo che l’aveva resa madre per la prima volta. Fu immediata la sua reazione, causata da un forte impeto di rabbia. La donna, infatti, ruppe tutto ciò che trovò in casa, distruggendo per sempre ricordi e oggetti di valore di Paoli. Un atteggiamento inaspettato per la stessa Stefania, che ha raccontato “mi sono stupita di me stessa e non so come abbia fatto”.

Dopo essersi sfogata violentemente, la Sandrelli se ne andò di casa, ricordando al compagno che da quel momento avrebbe avuto un “ticket” da poter spendere. Il riferimento alla possibilità di tradirlo a sua volta è evidente, ed effettivamente accadde.

L’ho tradito anche io, ma non per vendicarmi. Glielo confessai e lui reagì male, tant’è che poi è finita.”.

Gli altri amori di Stefania

Non fu sicuramente la triste conclusione del rapporto con Paoli a impedire a Stefania Sandrelli di credere nuovamente nell’amore.

Nel 1972, infatti, sposò l’imprenditore romano Nicolò Pende. Dalla loro relazione nacque, due anni più tardi, un figlio, Vito. Il loro amore non durò però a lungo, terminando già nel ’76.

Fra i flirt più importanti di Stefania Sandrelli, vi è poi quello avuto con Gérard Depardieu, conosciuto sul set di Novecento. Parlando con la Bortone, l’attrice ha ricordato alcuni episodi avvenuti nel corso delle riprese del film. Lui era solito starle molto vicino e Stefania sembrava davvero piacergli molto. Qualche bacetto ce lo siamo dato, ma non ho mai pensato potesse diventare una storia”, ha confessato la donna, smentendo ogni voce su una possibile relazione.