L'ex Pupa e gieffina Francesca Cipriani

L’ex Pupa e conduttrice tv Francesca Cipriani ha confessato di essere stata vittima di una violenza sessuale, in passato. Un episodio che, ha rivelato, l’avrebbe segnata in modo deciso, una vicenda simile a quanto sta tenendo banco sulle pagine di cronaca, il caso Genovese. L’ex gieffina si è poi scatenata contro gli “haters da tastiera”.

Francesca Cipriani, nel suo passato un abuso sessuale

Il drammatico racconto del passato di Francesca Cipriani è stato confessato in un’intervista a Libero. All’ex Pupa, che si prepara a vestire di nuovo i panni di madrina dal particolare format di Mediaset, è stato chiesto se si fosse mai trovata in una situazione “tipo feste a base di droga”.

Il riferimento specifico è alla vicenda di Alberto Genovese, l’imprenditore al centro di un caso di presunte violenze sessuali, come denunciato da numerose donne.

La Cipriani si è detta estranea a vicende del genere, “non ho mai bevuto nulla tranne l’acqua e il latte. Sono astemia, non fumo. Figuriamoci altre cose. Il mio peccato è la gola”. Tuttavia, ha confessato anche: “ho subito una violenza pesante, ma non a una festa: sul posto di lavoro”.

Francesca Cipriani: “Mi stava violentando

L’episodio risale a molti anni fa: “Era il mio primo lavoro, la commessa, ero in una boutique in Abruzzo, a Sulmona”, dove è cresciuta l’ex Pupa e gieffina”.

Stando a quanto raccontato a Libero, questo è quanto accadde: “Il proprietario dopo un po’ di tempo mi ha sequestrata, chiusa, e mi stava violentando. So cosa significa. Sono svenuta. Lui allora si è preoccupato, mi ha sentito il polso e si è fermato. Avevo 18 anni. È stato denunciato”.

Una vicenda che sembra averla segnata profondamente, come ha confessato lei stessa: “Ho 36 anni, ma sembra ieri. Le cicatrici non si rimarginano. Mi hanno aiutato i miei genitori, mi sono data forza da sola.

A meno che uno perde la memoria, non dimentica”.

Bulli e haters contro Francesca Cipriani

Da anni parte del mondo dell’intrattenimento televisivo, nel “ruolo” dell’avvenente ma un po’ “svampita”, la Cipriani è pronta a tornare a La Pupa e il Secchione assieme ad Andrea Pucci, del quale sopporterà gli sfottò, “Sto al gioco, viva l’ironia e l’autoironia”. Opinione diversa però per chi sfocia nell’insulto. La Cipriani ha raccontato di essere stata vittima di bullismo da giovane: “Da piccola ero cicciottella, avevo una malformazione al seno, i coetanei mi prendevano di mira.

Il mio primo intervento è stata una ricostruzione, avevo la sindrome di Poland”.

Situazioni spiacevoli che la Cipriani si trova ancora oggi ad affrontare: “odio gli haters da tastiera, quelli che augurano la morte, che scrivono cose oltre l’etica e la morale. Metterei un veto, vanno fermati i bulli”. Tanto che, dichiara nell’intervista, sarebbe la sua prima ipotetica legge che punterebbe a fare, qualora decidesse di scendere in politica al fianco di Salvini. “Perché mi devono augurare la morte o il cancro al seno? – lamenta la Cipriani – ‘Se ti incontro ti metto sotto con la macchina’, scrivono.

E poi: ‘Il seno prosperoso sarà la tua morte’. Finché mi dicono ‘oca’ va bene, non si può piacere a tutti”.

Il Divino Telma chiede i danni a Francesca Cipriani: leggi di più

Gli amori di Francesca Cipriani

Nel corso dell’intervista, alla Cipriani è stato chiesto anche qualcosa circa la sua vita sentimentale. Un anno fa si era parlato di lei e di un possibile amore ritrovato dopo un periodo di castità. “Sto frequentando una persona che non fa parte del mondo dello spettacolo” aveva detto. Ora, a Libero, ha confessato invece di essere single, ma “ho un corteggiatore, un imprenditore non italiano molto conosciuto.

Ma con la pandemia è tutto difficile”.

Approfondisci

TUTTE le notizie su Francesca Cipriani

Francesca Cipriani seminuda in strada per un calendario: arriva un vigile per multarla