Andrea Bocelli inseme alla cagnolina Pallina

A cinque mesi dalla tragica scomparsa della cagnolina Pallina, per Andrea Bocelli non sembra esserci pace. I fatti risalgono allo scorso fine agosto, quando la cagnolina è scomparsa nelle acque del Golfo degli Aranci. All’epoca l’Aida-Associazione italiana per la difesa degli animali e dell’ambiente aveva presentato un esposto per fare chiarezza sulla tragica vincenda.

Oggi, l’annuncio che la procura di Tempio Pausania ha aperto un’indagine a carico di ignoti, sulla morte della cagnolina.

Morte di Pallina: aperta un’indagine

La Procura di Tempio Pausania, dove lo scorso agosto era stato presentato un esposto, ha aperto un’indagine a carico di ignoti in merito alla morte di Pallina.

La cagnolina di Bocelli è annegata in Sardegna il 21 agosto scorso, si trovava su un’imbarcazione tra Arzachena e Golfo Aranci in Sardegna.

A dare l’annuncio è stato il presidente di AIDAA, che ha dichairato:”La procura di Tempio vuole vederci chiaro e ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per accertare come siano veramente andate le cose”. Croce ha anche aggiunto di essere già stato sentito dalla polizia locale di Pregnana Milanese, su mandato della Procura, come persona informata sui fatti e come presentatore della denuncia.

Dalla famiglia Bocelli, al momento, non è arrivato nessun commento sulla vicenda.

La scomparsa e la morte di Pallina

Una vicenda che aveva ferito profondemente il cantante e la sua famiglia, molto affezionati al piccolo levriero. Pallina si trovava con i padroni durante una gita in barca. Proprio alla fine, la denuncia di scomparsa e l’appello disperato sui social; era il 21 agosto. Tre giorni dopo il post, che confermava la tragica morte; in molti si erano fatti avanti affermando di aver visto la cagnolina in mare.

Cari amici, a seguito delle ultime segnalazioni di avvistamento in mare, è il momento di accettare, è il momento di fare spazio nel cuore per il nostro cagnolino, in modo che lì, d’ora in poi, continui a vivere e a giocare”.

Il cantante ha ringraziato tutti coloro che hanno preso parte alle ricerche, dalla Guardia Costiera ai singoli: “(…) Katarina (Pallina, come ormai tutti la chiamavamo) è vissuta libera, ci è stata accanto con la sua grazia e con la sua apparente fragilità, regalandoci tanto affetto e la sua calda, silenziosa, intelligente presenza. Non avevamo messo in conto però di perderla così presto…”.

Approfondisci:

Andrea Bocelli: “Ho avuto il Covid-19”, contagiati anche moglie e figli

Andrea Bocelli, dopo la bufera chiede scusa: “Le mie intenzioni erano tutt’altre”