Cronaca

Benno Neumair, Peter e Laura Perselli erano terrorizzati: “Abbiamo nascosto i coltelli”

Nella vicenda della coppia uccisa a Bolzano, emerge un nuovo dettaglio su Benno Neumair: la madre Laura sarebbe stata così spaventata da nascondere in casa i coltelli
benno neumair, la madre laura aveva nascosto i coltelli

Nel caso di cronaca nera di Bolzano, il duplice omicidio di Peter Neumair e Laura Perselli per mano del figlio Benno, continuano ad emergere inquietanti dettagli circa l’instabilità del 30enne e il clima che si viveva nella casa di Bolzano. A testimoniarlo, ci hanno finora pensato le parole della sorella Madé, ma ora emerge anche un messaggio che la madre, spaventata, avrebbe mandato ad un amica. Poche parole che, col senno di poi, suonano come un presagio di morte.

Benno Neumair ha confessato gli omicidi

Quella che è stato inizialmente trattato come un caso di sparizione, nel giro di due mesi è diventato una pagina di cronaca nera italiana molto disturbante.

Il figlio di Peter e Laura, Benno Neumair, ha confessato di aver ucciso i genitori. Dai verbali desecretati della sua confessione, sono emersi anche i dettagli di cosa sia accaduto quel 4 gennaio 2021. La lite col padre per i soldi dell’affitto e la presunta mancanza di responsabilità di Benno rispetto alla sorella, l’omicidio del padre strangolato con una corda da arrampicata, l’arrivo della madre in casa: un quadro orribile che inchioderebbe Benno alle sue responsabilità criminali.

Di lui, si è scritto molto: la fissa per il fitness, l’utilizzo di ormoni che secondo la sorella avrebbero iniziato a cambiarlo e i problemi psichiatrici che ne hanno reso necessario il ricovero in Germania. Proprio dopo essere tornato da quel periodo, il clima in casa sarebbe stato di paura.

Benno Neumair ricoverato in una struttura psichiatrica

Il dettaglio viene riportato da L’Adige.it e fa riferimento al periodo dopo il ricovero di Benno Neumair in una struttura psichiatrica di Ulm, per l’aggressione all’ex fidanzata.

Qui, gli sarebbe stata diagnosticata una schizofrenia paranoide con disturbi di personalità in chiave aggressiva. Rientrato a Bolzano, avrebbe dovuto sottoporsi a terapie, cosa mai fatta per emergenza Covid e perchè Benno pare avesse cambiato idea. La madre, allora, avrebbe mandato un messaggio ad un’amica, in cui si manifesta quanto lei e Peter avessero paura del figlio.

Laura Perselli, la madre di Benno nascose i coltelli

È dura, abbiamo nascosto e messo via i coltelli ma in giro ci sono forbici… c’è di tutto”, questo il testo del messaggio di Laura Perselli, riportato dalla fonte locale.

La stessa che riferisce come i genitori avevano iniziato a dormire con la porta di camera chiusa a chiave. La paura si è trasformata in realtà con il duplice omicidio, ma nonostante i problemi psichiatrici Benno avrebbe poi messo in atto una precisa strategia di depistaggio calcolata, finita comunque col suo arresto.

Potrebbe interessarti