TV e Spettacolo

Giancarlo Giannini, chi è il celebre attore che interpreta Verrocchio in Leonardo: i grandi amori e il figlio morto

Protagonista in Leonardo, chi è Giancarlo Giannini celebre attore italiano conosciuto in tutto il mondo e tutte le curiosità sull’artista
giancarlo giannini primo piano

Giancarlo Giannini è uno degli attori italiani più famosi e stimati in tutto il mondo. Ora lo vediamo impegnato in Leonardo, la serie tv di Rai 1, dove interpreta il ruolo di Andrea del Verrocchio, il maestro del protagonista Leonardo. Ma Giannini ha alle spalle una lunghissima carriera di successi al cinema e in tv non solo in Italia ma in tutto il mondo. Giancarlo Giannini è anche doppiatore, regista, inventore e cantante.

Giancarlo Giannini attore: gli esordi e il grande successo

Giancarlo Giannini nasce il 1 Agosto del 1942 a La Spezia ma all’età di 10 anni la famiglia si trasferisce a Napoli.

La passione per la recitazione, pare nata in maniera del tutto casuale grazie ad un amico, lo porta ad esordire in teatro a Roma all’età di 18 anni. Il successo arrivò subito grazie ai ruoli in Romeo e Giulietta e La Lupa diretti da Franco Zeffirelli.

Nel 1965 esordisce prima al cinema e poi in tv con David Copperfield. È questo il punto di partenza di una carriera che lo ha portato a lavorare con i più grandi registi italiani del 900, fra cui Luchino Visconti, Mario Monicelli, Alberto Lattuada, Dino Risi e Tinto Brass.

Ma il successo fu travolgente anche all’estero, e Giancarlo Giannini compare anche in parecchi film americani, come Hannibal di Ridley Scott e i due film della saga di James Bond Casino Royale e Quantum of Solace.

Giancarlo Giannini in David Copperfield, al suo esordio in tv nel 1966 (da Raiplay)

Giancarlo Giannini vita privata: la morte del figlio e i grandi amori

Giancarlo Giannini è sposato dal 1983 con l’attrice Eurilla del Bono. La coppia ha due figli, Emanuele e Francesco, entrambi musicisti impegnati all’estero. Ma il primo grande amore di Giannini fu per Livia Giampalmo, che l’attore sposò nel 1967.

Anche in questo caso la coppia ebbe due figli, Lorenzo e Adriano. Il secondo ha seguito le orme del padre ed è oggi un affermato doppiatore, mentre Lorenzo morì nel 1988 in seguito ad un aneurisma.

Il dolore per la morte del figlio

Un dolore, quello della perdita del figlio, che Giancarlo Giannini ha superato grazie alla fede: “Per molti la morte di un figlio mette in discussione l’esistenza stessa di Dio” ha raccontato Giannini a Iodonna un paio di anni fa. “Ti chiedi: perché lui e non me? Ricevetti la notizia mentre giravo a Milano.

Presi un aereo, mi precipitai in ospedale, trovai la madre e il fratello disperati.

Ma la forza nella fede e il coraggio di guardare avanti hanno poi fatto forza all’attore che aveva già perso il fratello in giovane età: “Quando muore un figlio la vita cambia completamente: diventi diverso, spesso affronti le cose con più ferocia” ha proseguito Giancarlo Giannini. “Ma, se uno ha fede, riesce ad andare avanti, ad accettare che così è la vita.

Il duetto con Ultimo e le invenzioni di Giancarlo Giannini

Giancarlo Giannini non è solo attore. Negli anni si è più volte occupato di doppiaggio, ma è riuscito anche a coltivare le proprie passioni, come quella delle invenzioni.

Sua è infatti la giacca “magica” che Robin Williams indossa in Toys, celebre film del 1992. Nel 2014 ha poi pubblicato la sua autobiografia, Sono ancora un bambino (ma nessuno può sgridarmi).

Senza dimenticare il mondo della musica. Giancarlo Giannini nel 2015 ha duettato con il cantautore romano Ultimo in Un Uomo Migliore, canzone incentrata sulle vicende della giustizia italiana che in molti ritengono ispirata a Fabrizio Corona.

Approfondisci

Potrebbe interessarti