Silvio Berlusconi: Matteo Salvini parla delle sue condizioni di salute

Dopo la preoccupazione e gli interrogativi sulle condizioni di salute di Silvio Berlusconi, Matteo Salvini ha dichiarato di aver parlato con lui e ha dato un aggiornamento ai giornalisti, a margine di una visita presso il gazebo della Lega in zona Lambrate, a Milano.

Matteo Salvini sulle condizioni di Silvio Berlusconi: “Sta bene, abbiamo parlato”

Ho sentito Berlusconi recentemente, sta bene. Abbiamo parlato anche del futuro del Centrodestra visto che ho diverse idee positive in testa“. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, avrebbe rassicurato sulle condizioni di Silvio Berlusconi, negli ultimi tempi sotto la lente di preoccupazioni e interrogativi a seguito di diversi ricoveri.

L’ex ministro dell’Interno lo avrebbe dichiarato ai giornalisti dopo la visita a un gazebo del Carroccio nella zona milanese di Lambrate, come riportano Ansa e Adnkronos.

Dimesso poche settimane fa dopo un nuovo ricovero al San Raffaele, intorno allo stato di salute dell’ex premier è maturato un tessuto di preoccupazione e interrogativi a cui le parole di Salvini sembrano dare un segno di rassicurazione.

Silvio Berlusconi: le condizioni di salute del leader di Forza Italia

A nutrire il bacino di domande sulla salute di Berlusconi, nei giorni scorsi era intervenuta la richiesta di stralcio temporaneo della sua posizione nel processo Ruby Ter (che lo vede tra gli imputati), avanzata dalla Procura e poi rigettata dal Tribunale di Milano.

Una richiesta che sarebbe stata motivata dal suo essere “seriamente malato e affetto da una patologia severa“, riporta Ansa. I giudici del capoluogo lombardo non hanno accolto lo stralcio, e non si procederà, come emerso, alla separazione temporanea – chiesta dai pm – della posizione dell’ex presidente del Consiglio da quella degli altri imputati.

In aula, il procuratore aggiunto Tiziana Siciliano avrebbe esposto in questi termini il quadro della situazione: “Le pluripatologie fisiche non hanno possibilità di recupero, perché sono cronicizzate, così come ci sono state descritte, e le patologie, faccio presente che delle tre espresse una è psicologica e l’altra è psichiatrica-neurologica, danno un quadro che merita attenzione“.