Cronaca

Leucemia fulminante, cos’è la malattia che ha colpito e causato la morte di Michele Merlo

Cosa è la leucemia promielocitica acuta o fulminante, la malattia che in poco tempo ha ucciso il cantante di Amici 16 Michele Merlo
cosa è leucemia fulminante

La leucemia fulminante è tumore che si sviluppa nel sangue e che, in breve tempo, può portare alla morte. È stato questo il caso di Michele Merlo aka Mike Bird, il cantante di Amici 16 morto nei giorni scorsi proprio a causa di un’emorragia cerebrale causata dalla leucemia fulminante. Se non riconosciuta in tempo, infatti, è fatale.

Leucemia fulminante: che cos’è la malattia e come colpisce

Il vero nome è leucemia promielocitica acuta, ovvero una forma di leucemia mieloide acuta, un tumore del sangue causato dal cambiamento insolito della forma dei cromosomi.

L’esatto meccanismo dietro a questa alterazione cromosomica non è chiaro, ma la conseguenze si vedono nella coagulazione del sangue e nel numero di piastrine.

La neoplasia – ovvero il cancro – dà luogo ad un quadro morfologico specifico e progredisce molto, spesso troppo rapidamente. La leucemia fulminante, come quella che ha colpito Michele Merlo, può manifestarsi con lividi scuri inspiegabili (emorragie cutanee), sanguinamento da gengive, narici o nel tratto urinario; frequenti inoltre altri disturbi come febbre, stanchezza e infezioni che danno luogo a ingrossamento dei linfonodi, mal di testa e gola.

Nelle forme più gravi, la leucemie fulminante porta ad emorragie cerebrali in grado di uccidere ancora prima che la malattia sia diagnosticabile.

Leucemia fulminante: il problema è diagnosticarla in tempo

Sulla morte di Michele Merlo è stato aperto un fascicolo d’inchiesta. Questo perché i genitori vogliono appurare che non ci siano state negligenze da parte di coloro che, nei giorni scorsi, hanno rispedito suo figlio a casa dall’ospedale nonostante stesse male. L’ipotesi è omicidio colposo: non riconoscere la leucemia fulminante porta a quasi certa e rapida morte.

È possibile trattarla, se riconosciuta in tempo grazie ad esami morfologici del midollo osseo, del sangue e anche genetici pre individuare nei cromosomi l’alterazione causata dalla leucemia promielocitica acuta.

Benché si tratti di uno dei tumori del sangue più aggressivi, è anche quello con un alto tasso di guarigione se preso in tempo. Con una terapia a base di un derivato della vitamina A (acido retinoico) e di triossido di arsenico, viene riportato, l’approccio terapeutico ha dato ottimi risultati. Utili anche le trasfusioni di concentrati piastrinici e plasma fresco.

Dal momento che la malattia tende a tornare, una soluzione più efficace è quella di un trapianto di cellule staminali.

Michele Merlo ucciso dalla leucemia fulminante: aperta un’inchiesta

È questo che ha portato alla morte del cantante di Amici 16 Michele Merlo. Un’alterazione tra i cromosomi 15 e 17, con conseguenze insorgenza della patologia ed una emorragia cerebrale che, non riconosciuta in tempo, lo ha ucciso. La sua scomparsa ha colpito il mondo dello spettacolo: tanti i messaggi di cordoglio, da parte di Maria De Filippi, della fidanzata Luna ed Emma Marrone.

Sul caso ora indaga la Procura di Bologna, dopo la denuncia dei genitori. “Si sentiva male da giorni e mercoledì si era recato presso il pronto soccorso di un altro ospedale del Bolognese che, probabilmente, scambiando i sintomi descritti per una diversa, banale forma virale, lo aveva rispedito a casa” hanno dichiarato.

Potrebbe interessarti