Cronaca

Morte Michele Merlo, aperta un’inchiesta per omicidio colposo dopo la denuncia dei genitori

Denuncia dei genitori di Michele Merlo per chiarire i contorni della morte dell'unico figlio: la Procura apre un'inchiesta per omicidio colposo
MIchele Merlo: inchiesta per omicidio colposo

Inchiesta per omicidio colposo dopo la morte di Michele Merlo: la Procura di Bologna, secondo quanto si apprende, avrebbe aperto un fascicolo a carico di ignoti dopo la denuncia dei genitori del cantante, ex volto di Amici scomparso all’età di 28 anni dopo un’emorragia cerebrale causata da una leucemia fulminante.

Morte Michele Merlo: la Procura apre inchiesta per omicidio colposo

La famiglia di Michele Merlo, in una nota riportata da Adnkronos, aveva annunciato l’intenzione di sporgere denuncia per verificare eventuali errori e omissioni dietro la tragedia e, nelle ultime ore, sarebbe stata formalizzata.

Secondo la ricostruzione diffusa dai parenti nei giorni scorsi, l’ex allievo di Amici 16, dopo un primo malessere e l’accesso al Pronto soccorso, sarebbe stato mandato a casa: “Si sentiva male da giorni e mercoledì (il 2 giugno 2021, ndrsi era recato presso il pronto soccorso di un altro ospedale del Bolognese che, probabilmente, scambiando i sintomi descritti per una diversa, banale forma virale, lo aveva rispedito a casa. Anche durante l’intervento richiesto al pronto soccorso, nella serata di giovedì, pare che lì per lì non fosse subito chiara la gravità della situazione“.

Domenico Merlo e Katia Ferrari, genitori del cantante, chiedono che si faccia luce sulla morte del loro unico figlio, avvenuta in seguito a una emorragia cerebrale che sarebbe stata causata da una leucemia fulminante. La Procura di Bologna, secondo quanto appreso dall’Ansa, avrebbe avviato un’inchiesta per omicidio colposo con fascicolo aperto a carico di ignoti.

A renderlo noto, scrive Ansa, è la stessa autorità giudiziaria che spiega come l’atto consentirà “necessario svolgimento dell’autopsia e delle attività investigative connesse“.

La denuncia dei genitori di Michele Merlo

I genitori di Michele Merlo, riporta ancora l’agenzia, avrebbero deciso di “chiedere alla magistratura di svolgere le necessarie indagini al fine di verificare se vi siano stati errori e/o omissioni antecedenti al ricovero al Maggiore che abbiano determinato irreversibilmente la sorte del proprio figlio“.

Nella notte tra il 4 e 5 giugno scorsi, l’artista è stato colpito da una emorragia cerebrale scatenata da una leucemia fulminante, quindi ricoverato in terapia intensiva all’ospedale Maggiore di Bologna in cui è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico.

  

Le condizioni di Michele Merlo, in arte Mike Bird, sono apparse immediatamente gravissime e il quadro è peggiorato velocemente, fino al tragico epilogo.

Con una nota, riportata dall’Ansa, l’Ausl di Bologna esprime cordoglio e vicinanza alla famiglia e informa chesta ricostruendo la vicenda a partire dal primo accesso del giovane all’Ospedale di Vergato, avvenuto nel pomeriggio di mercoledì 2 giugno, e dove risulta essere stato visitato dal medico di continuità assistenziale“. In corso, da parte dell’Azienda, “la ricostruzione puntuale del soccorso in emergenza avvenuto il giorno successivo che ha condotto all’intervento e al ricovero in rianimazione“.

 

Potrebbe interessarti