Chi è

Memo Remigi, la lunga carriera e le storie d’amore: da Lucia Russo a Barbara d’Urso

La carriera di Memo Remigi, cantante di Io ti darò di più. Dal grande successo come cantante e presentatore sino alla vita privata, tutto quello che c'è da sapere.
memo remigi chi è

Il cantante Memo Remigi vanta una lunghissima carriera costellata da tanti successi nella quale si è saputo disimpegnare egregiamente anche come volto televisivo simpatico e rassicurante e non solo come artista della canzone. Oltre la tv, anche una movimentata vita sentimentale di cui ha parlato spesso, anche pubblicamente.

Memo Remigi: gli inizi della carriera e il lavoro con Topo Gigio

Memo Remigi è lo pseudonimo del cantante Emidio Remigi nato ad Erba, una cittadina lombarda, il 27 maggio del 1938.

Il cantante, cantautore, presentatore televisivo e paroliere italiano vanta una carriera nel mondo della musica di oltre 60 anni, con le sue prime esibizioni che risalgono agli inizi del 1960.

Dopo aver partecipato e vinto alcuni festival minori si impone all’attenzione del grande pubblico nel 1965 al Festival di Sanremo grazie alla composizione della musica di una hit italiana senza tempo. Io ti darò di più, che anche lui ha successivamente inciso nella sua versione, lo fa conoscere in tutta Italia grazie alla doppia interpretazione del brano da parte di Orietta Berti ed Ornella Vanoni.

Partecipa per 3 volte al Festival di Sanremo come cantante e a fine degli anni ’70 inizia una duplice carriera che lo vede in onda sulle reti Rai anche come presentatore. Partecipa come conduttore a programmi di successo come Qualcosa da dire e Con rabbia e con amore imponendosi successivamente con A modo mio, un interessante format nel quale presentava e lanciava cantautori emergenti dell’epoca ed in studio era accompagnato da grandi artisti di quel tempo.

All’inizio degli anni ’90 poi si fa conoscere anche dal pubblico più giovane quando appare al fianco di Topo Gigio nel programma L’inquilino del piano di sotto che faceva compagnia ai più piccoli nella fascia pomeridiana.

Dopo le esperienze da presentatore diventa poi ospite ed opinionista di svariati programmi televisivi dagli inizi del 2000 fino ad oggi, dei quali citiamo Propaganda Live dal 2017. Il programma di Diego Bianchi gli ha donato una seconda giovinezza televisiva e non, aiutandolo anche ad uscire da un periodo particolare della sua vita.

Memo Remigi: la vita al fianco della moglie Lucia Russo

Il brutto periodo che lo ha toccato da vicino e nel profondo riguarda infatti qualche mese fa, quando vi è stata perdita dell’amata moglie Lucia Russo dopo un matrimonio iniziato nel 1966.

Dalla loro unione è nato l’unico figlio della coppia, di nome Stefano, che ha regalato ai genitori 4 nipoti. In una intervista a Il Giorno, aveva parlato proprio del suo girovagare per l’Italia: “Nato a Erba, cresciuto a Como, ho vissuto per 35 anni a Milano prima di trasferirmi qui per assecondare i desideri di mia moglie Lucia che, seppur nata a Napoli, amava molto questi luoghi in cui aveva passato l’infanzia. Ci sono i laghi, i monti, e mi piace girarli in moto“.

Lucia Russo è morta a Varese, dove si era trasferita insieme al marito nel 2005.

I due avevano lasciato Milano in quell’anno per andare proprio a Varese seguendo il volere della moglie del paroliere, molto legata alla città dove aveva studiato da giovane. Quando la moglie era venuta a mancare, Memo Remigi aveva condiviso il proprio dolore con i fan: “Non è stata una dipartita improvvisa ma sofferta già da tempo“, aveva scritto lui su Facebook, “Lei ha raggiunto un magnifico posto per una lunga e meritata vacanza e, se non dovesse ritornare presto, vorrà dire che prima o poi la raggiungerò anch’io, in quanto, per adesso, ho ancora molte cosa da fare!

“.

In questi giorni, il paroliere ha dovuto dire addio anche al suo cane e lo ha fatto con un messaggio pubblico dedicato anche alla moglie. “Oggi, Bacio,il mio cagnolino,ha raggiunto mia moglie Lucia che è sempre in vacanza. Era stufo di andare tutti i giorni dal veterinario per cercare di risolvere i tanti problemi che lo tormentavano! Adesso sicuramente starà meglio, giocherà, correrà e soprattutto farà tanta amorevole compagnia a Lucia così come l’ha fatta a me!“, ha scritto su Facebook.

Memo Remigi e l’amore per Barbara d’Urso

Nel corso della sua vita al fianco di Lucia Russo, il cantante ha ammesso anche qualche scappatella. Sulle pagine del giornale Di Più Tv, aveva raccontato lamore per la conduttrice Barbara d’Urso. “In tanti anni di matrimonio io ho fatto anche errori clamorosiLe chiamo ‘scivolate’, ma dovrei dire tradimenti. Nel mondo dello spettacolo ci sono tante di quelle tentazioni che resistere era al di sopra delle mie possibilità“, aveva riassunto. Poi era sceso nei dettagli: “Lucia mi cacciò di casadel resto che cosa avrebbe dovuto fare? Così presi un bilocale in affitto per vivere con Barbara“. La coppia visse insieme per un po’ di tempo: “Con lei mi sentivo un po’ un papà che cercava di proteggere una giovane fanciulla bella e inesperta“.

 Non si era fatta attendere di molto la replica di Barbara d’Urso che era arrivata persino in diretta televisiva, dallo studio di Pomeriggio 5. “Voglio fare oggi per la prima volta una piccola precisazione perché c’è una cosa che mi sta dando un po’ fastidio in questi giorni. C’è un signore anziano che, tra l’altro, ha appena subito un lutto quindi gli sto veramente vicino e lo abbraccio virtualmente“, aveva esordito la conduttrice per poi andare dritta al punto. “Lui, però, invece di chiudersi nel suo dolore rilascia delle interviste in cui parla moltissimo di me; di una storia di amore vera, reale, avvenuta quando io avevo 19 anni“, raccontava. “La cosa che non mi piace è che lui ha parlato di aver tradito sua moglie con me. Devo precisare questo perché io nella mia vita – e ho educato così i miei figli, a proposito di figli – non ho mai avuto una relazione né di un minuto, né di un’ora, né di un giorno, né di 4 anni con un uomo che avesse una moglie che lo aspettava a casa“, aveva concluso piccata la d’Urso.

Potrebbe interessarti