Vincenzo Mollica parla di Raffaella Carrà

Ieri l’Italia e il mondo della tv si sono fermati per Raffaella Carrà. La regina dello spettacolo è morta il 5 luglio all’età di 78 anni, dopo una malattia tenuta nel più stretto riserbo. A Roma, nel pomeriggio di ieri c’è stato il corteo funebre che ha portato la Carrà nei posti significativi della sua carriera di grandissima artista. Il funerale sarà venerdì 9 luglio, nella chiesa di Santa Maria in Ara Coeli al Campidoglio.

Vincenzo Mollica: le parole su Raffaella Carrà

Ieri la Rai ha seguito passo passo, con una lunga diretta del Tg1, il corteo funebre. Moltissimi gli ospiti che hanno accompagnato quei momenti, tra cui il grandissimo Vincenzo Mollica, uno dei giornalisti più amati di casa Rai.

Sapeva includere, perché lo faceva con grande naturalezza, dal primo artista all’ultimo dei tecnici”, ha detto Mollica, commosso. “In Rai è stata un esempio. È stata uno degli esempi più belli che abbia conosciuto e incontrato in Rai. Ma non solo per la Rai, per l’umanità di questo Paese. È stata uno degli esempi più belli di tutto questo, lo dico anche con un po’ di commozione“. Ha concluso: “Credetemi, uno dei motivi per cui sono orgoglioso di essere passato e aver vissuto 40 anni in Rai, è anche quello di aver incontrato persone belle come Raffaella Carrà“.

Raffaella Carrà: i funerali

La cerimonia funebre della diva della Tv è prevista per venerdì 9 luglio alle 12 presso la chiesa di Santa Maria in Ara Coeli, in Piazza del Campidoglio. I funerali potranno essere seguiti in diretta sempre su Rai1, a cura del Tg1. Nelle ultime disposizioni, Raffaella Carrà ha chiesto una bara di legno grezzo e un’urna per contenere le sue ceneri. A rivelare della sue scelte era stato Sergio Iapino: “Nelle sue ultime disposizioni Raffaella ha chiesto una semplice bara di legno grezzo e un’urna per contenere le sue ceneri.

Nell’ora più triste, sempre unica e inimitabile, come la sua travolgente risata.Ed e’ cosi’ che noi tutti vogliamo ricordarla. Ciao Raffaella“.