Gossip

Anna, moglie di Gianni Morandi, racconta i momenti dell’incidente: “Per la prima volta l’ho visto fragile”

Gianni Morandi era rimasto ustionato durante un grave incidente in campagna, che lo ha costretto ad un lungo ricovero nel reparto grandi ustionati
Gianni Morandi e la moglie in ospedale

Anna, la moglie di Gianni Morandi, ha raccontato il lungo calvario del marito dopo l’incidente che lo ha costretto al lungo ricovero nel reparto grandi ustionati di Cesena. Ripercorrendo quei momenti, Anna Dan ha svelato di essersi resa conto di aver visto il marito per la prima volta sotto una luce diversa, più fragile rispetto al solito Gianni, solare e spensierato.

Anna Dan racconta l’incidente di Gianni Morandi

Questa volta ha preso una bella botta! Questa avventura non se la scorda perché lo spavento è stato troppo forte.

Lo vedeva specchiato sulla mia faccia mentre si ostinava a chiedermi se avessi in casa qualcosa per le scottature” ha racconta Anna Dan nella sua lunga intervista a 7 del Corriere della Sera.

Il racconto prosegue con la descrizione di Gianni Morandi dopo essersi salvato dalle fiamme:Dopo essere scivolato nel fuoco, mi ha telefonato. Ho pensato che mi chiamasse per la cena, ma ho capito subito che era successo qualcosa di grave. La voce… L’ho trovato proprio lì, sulla soglia di casa con il telefonino sotto al braccio perché non poteva tenerlo in mano con dolori fortissimi ovunque“.

Gianni Morandi le ha chiesto una crema anti-ustioni

Per la prima volta, ha raccontato Anna, lo ha visto diverso, non il solito Gianni Morandi, l’eterno ragazzo: “Poi in casa si è appoggiato al muretto del camino e per la prima volta l’ho visto fragile e completamente immerso in un presente del tutto inaspettato. ‘Anna, hai mica una crema per le scottature?’. Era evidente che non era una cosa da risolvere con una crema. Ma quando fa così è davvero un testone“.

Non c’era verso di dissuaderlo. ‘Gianni dobbiamo chiamare l’ambulanza’, ma lui, niente.

Dopo un po’, l’ho convinto e gli infermieri, vedendolo, gli hanno messo una flebo di antidolorifico e lo hanno portato a Cesena. Io non potevo salire in ambulanza con lui, in tempi pandemici tutto era complesso, ma una cosa è certa: Gianni stava partendo per il Centro grandi ustionati e io ancora non riuscivo a crederci“.

Il ricovero di Gianni Morandi

Nel suo lungo racconto, Anna Dan ha ripercorso anche i giorni del ricovero; per via delle misure anti contagio, lei non poteva sempre fargli visita, per quanto sia stata un’esperienza dura però, entrambi hanno realizzato che poteva andare molto peggio: “(…) Ci siamo guardati intorno e abbiamo capito vedendo gli altri ustionati che ci era andata molto bene”.

Ad aiutare Morandi, dal punto di vista psicologico, sono stati i messaggi dei fan: “(…) Neanche lui si aspettava un’ondata di affetto così forte e ha scritto anche Lorenzo (Jovanotti). (…)Qualche mese prima dell’incidente Gianni gli aveva chiesto una canzone, cosa che in quei momenti di ospedale era lontanissima dai suoi pensieri, ma è rimasto colpito dal suo affetto“.

Ora Gianni Morandi sta meglio, ed è sulla strada della ripresa e quei giorni in ospedale sono un lontano ricordo.

Potrebbe interessarti