Programmi TV

Chi l’ha visto anticipazioni, torna Federica Sciarelli: tutti i casi della prima puntata dell’8 settembre

La storico programma di Rai3 Chi l'ha visto torna in tv con la prima puntata della nuova edizione che tratterà i casi di cronaca più urgenti. Cosa vedremo nella prima puntata.
Federica Sciarelli, conduttrice di Chi l'ha visto?

La conduttrice Federica Sciarelli e tutta la sua squadra questa sera torneranno su Rai3 per continuare la ricerca di persone scomparse nel nulla. Le inchieste e gli approfondimenti di Chi l’ha visto? tornano da oggi mercoledì 8 settembre 2021 nella 34esima edizione del programma che vedrà al timone la sua storica presentatrice. Come al solito al cento della puntata i casi più recenti ed irrisolti di sparizioni che ancora cercano una soluzione.

Chi l’ha visto?: quando va in onda

Chi l’ha visto?

da mercoledì 8 settembre torna in televisione su Rai3 alle ore 21:20 dopo la consueta pausa estiva che ha che ha tenuto il pubblico lontano dai casi trattati dalla conduttrice Federica Sciarelli. Per la 34esima edizione del programma sarà nuovamente la conduttrice romana, volto storico del programma dall’ormai lontano 2005, a presentare al pubblico ed a trattare i casi più urgenti di sparizione o di cronaca nera che non hanno ancora avuto una soluzione.

Chi l’ha visto?: i casi del primo appuntamento

Nella puntata di oggi la presentatrice si occuperà di due casi spinosi, che proseguono ormai da mesi, alla ricerca della verità.

Si partirà infatti dal caso e di tutti gli aggiornamenti che vedono protagonista Laura Ziliani, la vigilessa scomparsa l’8 maggio scorso e successivamente ritrovata senza vita 3 mesi dopo l’inizio delle ricerche. Il suo caso appare come uno dei più contorti degli ultimi tempi per le modalità di sparizione e per il ritrovamento del corpo. Per il suo presunto omicidio risultano indagati due figlie e il fidanzato della maggiore.

Successivamente verrà trattato anche il caso della sparizione di Saman Abbas, la ragazza che non era disposta a convolare a nozze in un matrimonio concordato dalla famiglia, e che si tema possa essere stata uccisa tempo fa da qualche componente della stessa.

Infatti, il fratello minore della 18enne, che aveva indicato uno zio quale esecutore materiale del delitto, con una dichiarazione avrebbe scagionato i genitori della giovane che sono ancora latitanti e indagati con altri 3 membri della famiglia.

Potrebbe interessarti