Politica

Fedez attacca Giuseppe Conte: “Schiaffo in faccia. Fate cag**e”. Ma l’ex premier sorprende: “Sono d’accordo”

Fedez ha duramente contestato le immagini dell'ultimo comizio di Giuseppe Conte a Cosenza: l'ex premier però non si tira indietro e ammette di essere d'accordo con il cantante
fedez attacca giuseppe conte, il premier gli dà ragione

Fedez e Giuseppe Conte hanno avuto uno scambio di battute a distanza: a far partire la polemica è stato il rapper, spesso critico nei confronti dell’operato politico ma mai così direttamente esposto contro il Presidente del Movimento 5 Stelle. Forse per la sua vicinanza ai pentastellati, è arrivata una risposta estremamente accomodante da parte di Giuseppe Conte.

Fedez contro Giuseppe Conte per la piazza gremita: “Schiaffo in faccia”

Fedez alza la voce, ancora una volta.

Il cantante e marito di Chiara Ferragni ha più dissing in corso con esponenti politici che con colleghi rapper e quello con Giuseppe Conte ha rischiato di diventare l’ennesimo. Negli scorsi mesi si è scontrato con Salmo per il concerto improvvisato senza misure di sicurezza e pochi giorni fa ha dovuto incassare la presa in giro sul palco di Pio e Amedeo, cui ha prontamente risposto. Ora, è lui ad attaccare il Presidente del M5S per la foto della piazza gremita per un comizio elettorale a Cosenza.

Mi continuo a domandare perché solo in Italia non si fa letteralmente nulla per introdurre norme e progettualità per far ripartire il mondo dello spettacolo” ha scritto Fedez sulle storie Instagram.

Poi aggiunge: “Se da una parte il Ministero dei Beni Culturali e il Governo non fanno nulla, dall’altra veniamo deliziati da queste immagini festose che rappresentano un vero e proprio schiaffo in faccia per intere famiglie che per voi evidentemente sono inesistenti“. L’attacco di Fedez prosegue: “La vostra propaganda non può venire prima delle persone […] C’è un intero settore in ginocchio da due anni, dimenticato da tutti“. E chiude con rabbia: “Fate cag**e“.

Fedez attacca Conte, l’ex premier però gli dà ragione: “Sono d’accordo”

Sorprende il tono particolarmente duro di Fedez, dal momento che ha sfruttato un evento del M5S per sfogarsi sulla situazione.

Proprio lui che è stata voce dell’inno e sostenitore del movimento di Beppe Grillo, ora non lesina frecciate e insulti dopo le immagini di Conte a Cosenza. Proprio l’ex premier ha risposto al rapper, ma al contrario di Salmo, Pio e Amedeo o la Rai, in questo caso l’ex premier gli ha dato ragione. Con un video sui social, Conte ha dichiarato: “Caro Fedez, sono pienamente d’accordo con voi. E lo sto ripetendo da giorni“.

Nel video, il neo Presidente del M5S ha poi aggiunto: “Mi rivolgo a te e agli artisti che come te in queste ore stanno lamentando le attuali restrizioni per la cultura e lo spettacolo – tra loro anche Francesca Michielin ed Ermal Metamentre invece gli incontri della politica avvengono in piazze gremite di gente“.

Per Giuseppe Conte “Non va bene, dobbiamo ripartire tutti insieme: la cultura, lo spettacolo, gli eventi sportivi, son settori che hanno tanto sofferto“. Da qui l’idea che i temi e la situazione sanitaria sia abbastanza matura per passare la capienza dall’80 al 100%.

La replica di Fedez dopo il video di Conte: “Grande ingiustizia

Non lo cita direttamente, ma i nuovi video apparsi nelle storie Instagram di Fedez sembrano una chiara risposta a quello di Giuseppe Conte.

Il cantante dice: “Io e gli artisti che si sono esposti non volevamo ottenere risposte personalmente” e con quest’ultima parola sembra proprio evidente il riferimento all’ex premier. “Credo debbano essere date a persone che non sono messe in condizione di svolgere il loro lavoro da 2 anni con scarsissimi aiuti da parte dello stato” ha aggiunto.

Poi con amarezza: “La cosa che mi mette tristezza è che domani la macchina della propaganda e i comizi senza green pass e tampone continueranno, i concerti no.

Ecco, io credo he tutto questo agli occhi di un lavoratore dello spettacolo possa suonare come una grande ingiustizia“.

Potrebbe interessarti