Cronaca Nera

Voghera, parlano gli avvocati dell’ex assessore Adriatici: “C’è stata una piena legittima difesa”

Caso Adriatici - Parlano ora gli avvocati dell'ex assessore di Voghera Adriatici che spiega: "C'è stata una piena legittima difesa", intanto la Procura sembra aver preso una decisione.
adriatici

Si torna a parlare della morte di Youns El Boussettaoui. La sera del 20 luglio, il 39enne di origini marocchine perdeva la vita a causa di un colpo di pistola al petto a seguito di una colluttazione con l’ex assessore alla sicurezza di Voghera Massimo Adriatici che si trova ai domiciliari. Ora parlano proprio i legali di Adriatici che spiegano la loro versione di quanto accaduto quella notte.

Caso Adriatici: le parole del legale

I due testimoni ascoltati con la formula dell’incidente probatorio, la terza teste è rientrata in Romania e non si è presentata, hanno chiarito che c’è stata una piena legittima difesa.

Una cosa è certa: il colpo di pistola è partito mentre veniva perpetrata un’altra aggressione da parte di questo ragazzo, il quale dopo averlo fatto cadere a terra avrebbe raccolto qualcosa di indeterminato“, ha spiegato Gabriele Pipicelli, difensore dell’ex assessore, ad AdnKronos

Il proiettile sparato sarebbe “di libera vendita, non espansivo“, spiega ancora il legale. Le testimonianze sentite le definisce “sostanzialmente convergenti, entrambi dicono che Adriatici era a terra e il ragazzo steso sopra: è in quel momento che Adriatici ha esploso il colpo“.

Da un po’ Adriatici sta godendo di permessi, ha permessi per andare a lavoro, va in studio e fa udienze fuori da Pavia“, spiega ancora il difensore. Il gip di Pavia Maria Cristina Lapi ha respinto due giorni fa la richiesta di rilascio presentata dai legali dell’ex assessore di Voghera, Gabriele Pipicelli e Colette Gazzaniga, i quali, scriveva Ansa, ritenevano la decisione: “Una ingiustificata privazione della libertà personale ancora prima di un giudizio“.

Adriatici: i prossimi passi del caso

Il prossimo 6 dicembre ci sarà l’incidente probatorio.

Stando a quanto diffonde AdnKronos, la Procura di Pavia propenderebbe per l‘eccesso colposo di legittima difesa e potrebbe quindi chiedere il giudizio immediato per saltare l’udienza preliminare.

Potrebbe interessarti