Gossip

Charlène di Monaco in una clinica svizzera: le cure lontane dalle “persone tossiche” del Principato

Charlène di Monaco non avrebbe retto le pressioni del Principato e sarebbe ora in Svizzera in una clinica per la cura delle dipendenze. La principessa sarebbe in condizioni "preoccupanti"
charlene di monaco

Il ritorno al Principato di Monaco non sarebbe stato sereno per Charlène Wittstock, apparsa molto provata al suo rientro dal Sudafrica. La principessa, moglie di Alberto di Monaco, si troverebbe infatti in Svizzera, in una clinica privata per la cura delle dipendenze, secondo le indiscrezioni che arrivano dalla Francia. Nonostante le parole del consorte, che ha assicurato che Charlène si trova lontana dalla Rocca perché deve ancora riprendersi fisicamente e psicologicamente, le condizioni della principessa sarebbero ben più serie e la sua presenza a Monaco sempre più intollerabile per lei.

Charlène di Monaco in Svizzera per disintossicarsi

Sarebbe Voici, settimanale francese, a riportare i sospetti dietro la lunga assenza di Charlène da Monaco, durata 6 mesi.

Il principe Alberto aveva assicurato che la moglie sarebbe stata presente per le celebrazioni della Festa nazionale del 19 novembre, ma dopo appena pochi giorni dopo il suo rientro alla Rocca, Charlène Lynette Wittstock Grimaldi è di nuovo fuggita. Alberto ha dichiarato che la decisione è stata presa di comune accordo, per riprendersi dopo i problemi di salute derivati da complicazioni durante un’operazione chirurgica.

Non sarebbe proprio così, anzi Charlène si troverebbe in una clinica svizzera per curarsi dalla dipendenza da sonniferi di cui soffrirebbe, almeno secondo Voici. Una fonte avrebbe raccontato al settimanale che la principessa è stata oggetto di pressioni appena tornata a Monaco e che le sue condizioni di salute sarebbero “preoccupanti.

Il post su Instagram di Charlène tornata a Monaco
Il post su Instagram di Charlène tornata a Monaco

Lontana dal Palazzo e dalle “persone tossiche”: la fuga di Charlène

La principessa consorte sarebbe in uno stato per cui non è ancora in grado di affrontare gli obblighi del suo ruolo.

Inoltre, soffrirebbe molto della presenza di alcune “persone tossiche” presenti a Monaco, continua la fonte, tra cui potrebbe esserci Caroline, sorella di Alberto. Con la cognata i “rapporti sono da sempre tesi e complicati“, e Charlène avrebbe preteso che lei fosse assente come condizione per partecipare alla festa del 19 novembre.

Il principe Alberto avrebbe provato a intercedere con la sorella, ma non ci sarebbe stato modo, e Charlène a quel punto sarebbe andata via da Monaco. La principessa sarebbe infatti “determinata a salvarsi” e per lei ora preservare la sua salute ha la priorità.

I figli Jacques e Gabriella: i cartelli per Charlène durante la Festa nazionale

A soffrire per questa situazione ci sono ovviamente i figli di Charlène e Alberto, Jacques e Gabriella, 6 anni. Durante la Festa nazionale che si è svolta venerdì, i due piccoli eredi hanno mostrato due cartelli per la madre dal balcone di Palazzo dei Principi di Monaco.

Ci manchi mamma” e “Ti vogliamo bene mamma” i due messaggi che Jacques e Gabriella hanno indirizzato a Charlène, facendo commuove il Principato. I bambini sono stati affidati alle cure delle zie Caroline e Stéphanie, come riporta ANSA, nei momenti in cui non possono stare con il padre Alberto.

Potrebbe interessarti