TV e Spettacolo

Eurovision Song Contest 2022: ci sono novità sul sorteggio dei cantanti in gara e sui conduttori

La macchina dell'Eurovision Song Contest 2022 è in moto da tempo e a 4 mesi dall'evento spuntano novità: dalla presunta conduzione di Cattelan e tutti gli altri nomi in lizza.
Eurovision 2022: a fine gennaio il sorteggio per le semifinali del contest. Tutti i dettagli

Manca ancora molto al 10 maggio ma la macchina dell’Eurovision Song Contest 2022 è partita già da tempo. Del resto, si tratta della kermesse canora internazionale più importante al mondo. Tra indiscrezioni, rumors e annunci ufficiali, cerchiamo di capire i dettagli, i partecipanti e i nomi dei conduttori che si stanno facendo strada nella costruzione di questo grande evento.

L’Eurovision Song Contest arriva a Torino

Iniziamo col ricapitolare ciò che ufficialmente è già stato stabilito. L’11 giugno 2021, quando ancora non si sapeva nulla sulla location dell’evento, è stata resa nota l’azienda sponsor, la Moroccanoil, già sponsor dell’edizione 2021.

Come da regolamento, la nazione ospitante sarebbe dovuta essere quella d’origine dei vincitori dell’Eurovision 2021. Dopo il trionfo dei Måneskin, diverse città italiane si sono candidate e a vincere è stata Torino, reduce del successo nell’organizzazione di grandi eventi come le Olimpiadi invernali e gli ATP Finals.

Recentemente Stefano Lo Russo, il sindaco del capoluogo piemontese, ha fatto sapere che: “Il cronoprogramma è il linea con quelle che erano le previsioni.Aggiungendo inoltre, come riportato su TorinoOggi: “Che adottando le necessari precauzioni possiamo tenere insieme le esigenze di salute e non perdere l’occasione di far diventare l’Eurovision un grande evento per la città.”

In particolare, fa sapere la testata locale, si adotterà un sistema di ‘evento diffuso’ per evitare gli enormi assembramenti che facilmente potrebbero crearsi. L’Eurovision si terrà al PalaAlpitur dal 10 al 14 maggio. Verranno allestite 40 cabine per i commentatori dei vari paesi (su modello degli ATP Finals) e un’area esterna alla struttura per la stampa. Ci sarà inoltre un palco nella centralissima piazza Castello (completo di torri, camerini e zone per il backstage).

L’impianto tecnico dell’Eurovision Song Contest 2022

L’Eurovision Song Contest 2022 sarà per l’Italia, per Torino e per la Rai un’occasione importantissima. Per rendere indimenticabile il contesto, i palchi e la diretta televisiva, sono stati selezionati professionisti di grande spessore.

L’allestimento sarà curato da Francesca Montinaro, già ideatrice delle scenografie del Festival di Sanremo 2013 e 2019. La regia invece sarà gestita da Duccio Forzano (ex capo regia all’Ariston tra il 2010 e il 2019) e Cristian Biondani, regista e autore di svariati programmi televisivi e videoclip musicali.

I partecipanti dell’Eurovision Song Contest

Lo scorso 20 ottobre è stata ufficializzata la lista definitiva degli stati partecipanti. Tra i 41 presenti alla prossima edizione, il Big Five (Francia, Germania, Spagna, Regno Unito e Italia) avranno l’accesso diretto alla finale. Gli altri invece, come da regolamento, si sfideranno in 2 semifinali. 

Gli organizzatori hanno comunicato proprio all’inizio dell’anno che il 25 gennaio sarà la data in cui si terranno i sorteggi per le semifinali del contest. A rappresentare l’Italia ci sarà il vincitore del Festival di Sanremo 2022, in partenza il 1º febbraio.

Eurovision 2022: i conduttori in lizza per l’ambito palco

Storicamente, la conduzione dell’Eurovision è un aspetto secondario rispetto all’importanza dell’evento ed è sempre stata affidata ad un pool di presentatori che devono tassativamente condurre la kermesse in un inglese fluente.

 

La Rai ha comunque intenzione di fare un ottima figura e, anche se ora la questione più urgente è la buona riuscita del Festival di Sanremo, da tempo sta lavorando alla costruzione di uno spettacolo unico che nomi di rilievo.

Rispetto ai conduttori, da mesi si è aperto il totonomi. Ad oggi non è stata divulgata ancora nessuna notizia ufficiale ma continua ad essere in pole position Alessandro Cattelan.

A completare il quartetto, secondo Dagospia, ci sarebbero Laura Pausini, Mika e Matilda De Angelis. Su Tvblog si parla anche di Chiara Ferragni e addirittura della presenza di Amadeus, fresco di Festival e ‘padrino’ dei Måneskin.

Tra questi ad oggi l’unico ad essersi sbilanciato è Mika. Il cantante infatti, il cui nome era stato fatto per la prima volta da Gabriele Corsi ai microfoni di Radio Deejay, ha smentito la notizia dichiarando al Le Journl du dimanche: Io come presentatore? Ragazzi non capisco proprio di cosa state parlando. Avete letto male, cambiate i vostri occhiali.” Una risposta che potrebbe scontentare i suoi fan ma che non stupisce in quando Mika, in passato, ha già rifiutato ben 4 volte l’Eurovision.

Potrebbe interessarti