Cronaca dal Mondo

Chi pagherà i 14milioni che il Principe Andrea deve dare a Virginia Giuffre dopo il patteggiamento

I tabloid britannici si sono lanciati in una serie di speculazioni per individuare chi pagherà, o contribuirà al pagamento, dell'indennizzo a Virginia Giuffre
Chi pagherà i 14milioni che il Principe Andrea deve dare a Virginia Giuffre dopo il patteggiamento

A seguito della conclusione della vicenda giudiziaria che ha visto protagonista il terzogenito della Regina Elisabetta, il Principe Andrea, duca di York, con un patteggiamento da record stimato intorno ai 14 milioni di euro, i tabloid britannici si sono lanciati in una lunga speculazione per capire come farà Andrea a pagare.

La vicenda che ha visto coinvolto il Principe Andrea è legata al caso Epstein, il miliardario morto suicida in carcere nel 2019 e accusato di traffico di esseri umani e crimini legati alla prostituzione femminile. Il duca di York in passato ha avuto rapporti di amicizia con Epstein e pare che abbia fatto parte di quella rete di persone di alto profilo che avrebbero intrattenuto rapporti con delle minorenni.

Tra queste c’era anche Virginia Giuffre, all’epoca dei fatti 17enne, che aveva anche firmato un accordo da 500mila dollari per volere di Epstein che le avrebbe impedito di denunciare, anche in futuro, questi individui. Virginia Giuffre, oggi coniugata in Roberts e residente in Australia, si è rivolta ad un tribunale civile di New York intentando una causa di risarcimento danni per gli abusi sessuali subiti.

Chi pagherà la cifra del patteggiamento a Virginia Giuffre

Nelle settimane precedenti l’annuncio del patteggiamento, quando il Principe Andrea e i suoi legali erano in attesa della decisione del giudice sul procedere o meno al processo, diversi tabloid britannici avevano “spifferato” che il duca di York era prossimo a vendere il suo famoso chalet sulle Alpi per pagarsi le spese legali, soprattutto dopo che la Regina Elisabetta aveva manifestato la chiara intenzione a non voler contribuire.

Nello stesso periodo tra le altre cose la sovrana aveva deciso di privare il figlio di tutti i titoli onorifici e i gradi militari.

Ora, però, sembra che la sovrana più longeva d’Europa abbia cambiato idea e contribuirà a pagare le spese.

A rilanciare la notizia è stato il Mirror, che riferisce che Elisabetta II non verserà direttamente il denaro a Virginia Giuffre, bensì farà una cospicua donazione alla fondazione della donna che si occupa di donne vittime di abusi e traffico sessuali.

La cifra si aggirerebbe intorno a 2,5 milioni di euro provenienti dai ricavi del ducato di Lancaster.

A fare eco al Mirror c’è il Telegraph che riporta invece un altro dettaglio sul possibile contributo che la Regina darà per il pagamento della parcella agli avvocati, il cui totale si aggirerebbe tra i 2 e i 3milioni di euro.

Le entrate del Principe Andrea non basterebbero a coprire i costi

Le finanze del Principe Andrea non sono alte come si potrebbe pensare, il terzogenito della Regina è sì duca di York, ma ha sempre contato sugli “aiuti” della famiglia e degli amici come ad esempio Epstein. Andrea gode di una pensione militare da circa 36mila sterline l’anno, oltre ad un’entrata annuale di 300mila euro da parte della Regina. Il famigerato chalet sulle Alpi svizzere si aggira intorno ai 20milioni di euro.

Potrebbe interessarti