Spettacolo

Anastasia Kuzmina spaventata dalla Guerra in Ucraina: “Ho paura”, gli appelli social della ballerina

Anastasia Kuzmina ha condiviso diverse stories sul suo account Instagram di condanna nei confronti della Russia. La ballerina ha chiesto l'aiuto della Nato in Ucraina.
Anastasia Kuzmina spaventata per l'Ucraina

L’attacco della Russia nei confronti dell’Ucraina ha sconvolto il mondo, facendo scaturire delle forti reazioni e delle dichiarazioni di condanna da parte di tutti i leader europei e del presidente statunitense Joe Biden. Inoltre, in tutte le piazze più importanti ci sono state delle manifestazioni di protesta contro questo conflitto.

Anche alcuni personaggi dello sport e dello spettacolo hanno fatto sentire la loro voce. Tra di loro, Anastasia Kuzmina, nata in Ucraina, ma trasferitasi da bambina in Italia.

La ballerina di Ballando con le Stelle, ha pubblicato delle storie di accusa nei confronti della Russia e di appello alla Nato.

Anastasia Kuzmina si è detta spaventata per l’Ucraina.

Guerra in Ucraina: le parole di Anastasia Kuzmina

Anastasia Kuzmina vive da molto tempo in Italia ma è originaria dell’Ucraina. La ballerina già da qualche settimana ha espresso la sua paura per la situazione tesa in Ucraina, raccontando che nel suo paese natio vivono ancora i suoi nonni e una zia.

L’esperta di ballo aveva, perfino, deciso di cancellarsi da Instagram, ma, dopo la notizia dell’invasione dell’Ucraina da parte della Russia, Anastasia Kuzmina ha condiviso alcune story di condanna.

La ballerina ha espresso tutta la sua paura: “Ho paura per i miei nonni e per i miei amici.

Ho paura che arrivano dei missili dal cielo e le persone innocenti possano perdere la vita“.

Anastasia Kuzmina lancia degli appelli contro la Guerra in Ucraina

Anastasia Kuzmina ha espresso apertamente tutta la sua paura per il conflitto russo-ucraino.

La ballerina ha anche lanciato degli appelli attraverso le sue Instagram stories: “Non lasciate da sola l’Ucraina… Bisogna fermarlo ora“.

La danzatrice ha chiesto l’intervento della Nato: “Nella prima giornata sono morti 137 ucraini. 316 gli ucraini feriti… Gli ucraini chiedono alla Nato un aiuto concreto!

Almeno di chiudere lo spazio aereo! Proteggerci almeno dagli attacchi dal cielo… A terra gli ucraini stanno morendo per difendere il nostro paese. Dal cielo non abbiamo possibilità! Ci andranno di mezzo migliaia di persone normali se i missili arrivano dal cielo“.

Potrebbe interessarti