Cronaca dal Mondo

Corea del Nord lancia un missile verso il Mar del Giappone, a maggio previsto test nucleare: allarme in Corea del Sud

La Corea del Nord lancia un missile balistico che finisce nel Mar del Giappone, allarmando Tokyo e Seul. Tensione sul possibile test nucleare a fine maggio.
Kim Jong Un

Sale la tensione nel Pacifico, che vede la Corea del Nord continuare i test missilistici con un lancio arrivato nel mar del Giappone, come confermano le autorità di Tokyo. Il regime di Pyongyang ha aumentato gli sforzi per il programma missilistico, allarmando i vicini, tra cui la Corea del Sud, che si avvicina alla NATO a cui ha aderito al programma della cyber security, sollevando i dubbi di Pechino. Joe Biden ha in agenda un viaggio in Giappone e Corea del Sud a fine maggio, primo in Asia per il presidente degli Stati Uniti, che ha l’obiettivo di rinsaldare l’alleanza nella regione.

Corea del Nord, lancio missilistico da un sottomarino nel Mar del Giappone

Pyongyang ha effettuato il lancio di un missile balistico a corto raggio, probabilmente da un sottomarino, finito nel Mar del Giappone.

Le autorità di Seul hanno confermato la notizia, come riporta la CNN, spiegando che il test missilistico è stato effettuato alle ore 14 dalla zona di Sinpo, città ad Est del Paese. La Guardia Costiera giapponese ha poi dichiarato che il missile è caduto circa 20 minuti dopo nel Mar del Giappone.

Si tratta del 14esimo lancio missilistico dall’inizio del 2022, l’ultimo dopo quello di mercoledì scorso, e segna l’escalation del regime di Kim Jong Un, che ha raddoppiato gli sforzi del programma missilistico.

L’intelligence di Corea del Sud e Stati Uniti stanno analizzando il lancio, si legge nel comunicato dello Stato maggiore congiunto sudcoreano, che si dice pronto a ogni evenienza.

Si teme un test nucleare della Corea del Nord a fine maggio

Sale intanto la preoccupazione per le informazioni che arrivano secondo cui la Corea del Nord starebbe preparando un test nucleare a fine mese. Fonti statunitensi individuano i preparativi che sarebbero in corso a Punggye-ri, sito nucleare, dove ci sarebbe stato traffico di veicoli, come confermerebbero le immagini satellitari.

Durante la parata del 25 aprile, 90esimo anniversario della fondazione delle forze armate nordcoreane, Kim Jong Un ha promesso di implementare lo sviluppo di armi nucleari alla “massima velocità possibile“.

L’agenzia stampa di regime Kcna ha pubblicato un comunicato con le parole del leader supremo secondo cui il nucleare ha lo scopo di assicurare la sopravvivenza della Corea del Nord. “La vera pace può considerarsi affidabile e la dignità nazionale e la sovranità possono essere garantite con una potente forza di difesa che può sopraffare il nemico“, si legge.

Potrebbe interessarti