Politica

Draghi e Biden alla Casa Bianca, Ue e Stati Uniti sempre più vicini: “Putin pensava di dividerci ma ha fallito”

Biden e Draghi si incontrano a Washington, dove si parla di Ucraina e legami tra Stati Uniti, Italia e Unione europea, un alleato cruciale nella guerra contro Putin.
draghi biden

Il presidente del Consiglio Mario Draghi è volato a Washington, dove ha incontrato il presidente statunitense Joe Biden. Un faccia a faccia per rinsaldare “l’amicizia e la forte partnership” tra Italia e Stati Uniti, come ha twittato Biden poche ore prima dell’incontro. Sul piatto temi molto delicati, che vanno dalla situazione in Ucraina, all’indipendenza europea dal gas russo fino al coronavirus. Nell’incontro preliminare i due hanno confermato la vicinanza sul conflitto in Ucraina, con Biden che ha confermato la volontà di un’Unione europea più forte e più indipendente.

Biden: incontro con Draghi per “riaffermare l’amicizia tra le nostre due nazioni”

Una bilaterale cruciale dato il contesto in cui si svolge, con l’Europa scossa da venti di guerra a Est, la Russia che preme sui confini NATO e gli Stati Uniti che sembrano decisi a sostenere l’Ucraina finché sarà necessario.

La posizione richiede che gli alleati europei siano compatti, evitando quei tentennamenti che sono emersi in relazione al sesto pacchetto di sanzioni contro Mosca, rinviato nuovamente per i dubbi sull’embargo al petrolio russo, con cui non tutti gli Stati membri sono d’accordo.

Questo incontro tra Draghi e Biden assume un significato più ampio, risaltato dal presidente USA in un tweet poco prima dell’incontro.

Questo pomeriggio ospiterò un incontro bilaterale con il premier Mario Draghi alla Casa Bianca“, ha scritto Biden, “Non vedo l’ora di riaffermare l’amicizia e la forte partnership tra le nostre due nazioni e di discutere il nostro continuo sostegno all’Ucraina“. Un antipasto dei meeting NATO e G7 che si terranno a giugno, a cui la Casa Bianca vuole arrivare con una posizione salda e risoluta.

Tweet del presidente Joe Biden

Draghi: “Putin pensava di dividerci ma ha fallito

Il presidente Joe Biden durante l’incontro preliminare davanti la stampa, prima del bilaterale privato, ricorda il viaggio a Roma in occasione del G20.

Abbiamo avuto la possibilità di vedere l’ospitalità che l’Italia ha offerto a tutti i membri del G7, e all’interno del G7 ci incontreremo nuovamente“, commenta il presidente, ricordando come l’Italia sia stata “Uno dei nostri maggiori alleati nel rispondere alla brutalità di Putin per contrastare quello che sta accadendo in Ucraina“.

Biden ha dichiarato che “l’Italia e gli Stati Uniti hanno una grande storia di legami condivisi” riferendosi alla popolazione italo-americana e ai valori comuni tra i due Paesi.

Parole confermate da Draghi: “I legami tra i nostri due Paesi sono sempre stati molto forti e, se possibile, questa guerra in Ucraina li ha resi ancora più forti“, ha dichiarato il presidente del Consiglio, “Putin pensava di dividerci ma ha fallito.

Siamo uniti nel condannare l’invasione dell’Ucraina, imponendo sanzioni contro i russi e aiutando l’Ucraina come chiesto da Zelensky“.

Draghi: “Le persone vogliono la fine della guerra in Ucraina”

Draghi ha aggiunto che in Italia e in Europa “ora le persone vogliono porre fine a questo terribile massacro, a questa violenza, e stanno pensando a cosa fare per portare la pace.

Dobbiamo utilizzare ogni canale di comunicazione diretto o indiretto“. I popoli europei, continua il premier,” vogliono pensare alla possibilità di un cessate il fuoco e avviare negoziati credibili“.

Si è inoltre sottolineato come “Quello che sta accadendo in Ucraina porterà grandi cambiamenti all’interno dell’Ue“, dichiara Draghi, “Siamo sempre stati vicini ma ora saremo ancora più vicini. So che potremo contare sugli Stati Uniti“. Biden conferma che “Un’Unione europea più forte è nell’interesse degli USA“, nonostante “porterà concorrenza a livello economico“.

Potrebbe interessarti