Spettacolo

SuperQuark, stasera l’ultima puntata con Piero Angela su Rai 1: di cosa parla e i retroscena svelati dal produttore

Nell'ultimo messaggio lasciato al pubblico, Piero Angela aveva espresso la serenità con cui se ne andava sapendo di aver chiuso anche l'ultimo ciclo di SuperQuark. Di cosa parlerà e quando è stata registrata l'ultima puntata.
Piero Angela Superquark

A pochi giorni dalla morte di Piero Angela, andrà in onda stasera l’ultima puntata registrata dal divulgatore. L’appuntamento è fissato per stasera, 24 agosto, giorno in cui sarà possibile vedere quindi anche la puntata di chiusura dell’ultimo ciclo di SuperQuark condotto da Piero Angela. Il documentario andrà regolarmente in onda alle 21.20, su RaiUno, segnando la definitiva chiusura di un lungo e piacevole capitolo della televisione italiana.

L’ultima puntata di SuperQuark

Piero Angela si è spento il 13 agosto 2022 all’età di 93 anni, ma fino all’ultimo momento è rimasto animato dall’entusiasmo nei confronti della vita e pur sapendo che la fine era ormai vicina, ha voluto lasciare ai fan un intero ciclo di puntate di SuperQuark.

Nel suo discorso in occasione dei funerali del padre, Alberto Angela ha spiegato quanto per lui sia stato importante riuscire a portare a termine anche quel compito, chiudendo un’esperienza che ha reso indimenticabile la sua vita. Come afferma il produttore di SuperQuark, Marco Visalberghi, che ha collaborato con Angela per oltre 40 anni, lo scorso luglio il conduttore ha insistito per completare l’ultima puntata del documentario che aveva per tema il futuro del pianeta e del clima, intitolato “Gli Ultimi Ghiacci“.

Il produttore di SuperQuark, Marco Visalberghi

Il divulgatore scientifico ci ha così lasciato il 13 agosto, ma non senza prima affrontare una tematica a lui cara. Marco Visalberghi durante un’intervista a La Repubblica, ha raccontato proprio la richiesta che Piero Angela gli aveva fatto lo scorso luglio: “Ci telefonò con ansia – spiega il produttore di SuperQuark – affinché lo completassimo”. Lo scioglimento dei ghiacciai era un tema che colpiva molto Angela, sia in quanto torinese e amante della montagna, sia perché lo riteneva importante e preoccupante per il futuro della terra.

Per questa ragione quando Visalberghi ricevette la telefonata da Angela, che insisteva per chiudere il ciclo di SuperQuark a luglio, malgrado non capisse fino in fondo l’urgenza, decise di ascoltarlo. Con il senno di poi, considerando anche il forte legame con la trasmissione e con il suo pubblico, non possiamo che pensare che sentisse il bisogno di registrare prima che fosse troppo tardi.

Il documentario “Gli ultimi ghiacci”

Nel documentario “Gli ultimi ghiacci“, il divulgatore scientifico ha lasciato un ultimo importante messaggio ai suoi telespettatori, affidando alla 29esima stagione di SuperQuark le sue paure riguardo al futuro della terra, riponendo incondizionata fiducia nella scienza.


Durante gli ultimi anni Angela si sentiva molto toccato dal problema della tropicalizzazione del clima e dal cambiamento delle piogge, divenute ormai torrenziali, violente e improvvise anche nel nostro Paese.
Il mutamento climatico a livello globale è generato dallo scioglimento dei ghiacci: insieme allo speleologo Francesco Sauro e all’astronauta Luca Parmitano, gli spettatori si potranno addentrare in ghiacciai, mulini di ghiaccio e tunnel, scoprendo tanti misteri e i curiosi volti dei giganti di ghiaccio.

Le ultime parole di Piero Angela

Piero Angela ha preparato un commovente discorso di addio, in cui si diceva addolorato per non essere più tra noi, ma “Anche la natura ha i suoi ritmi“. Suo figlio Alberto, allievo del padre e anche lui stimato divulgatore scientifico, durante la cerimonia ha letto uno struggente addio al padre, nel quale prometteva di fare del meglio per continuare il suo operato. In molti, tra cui Renzo Arbore, vedono in lui un degno erede del padre.

Potrebbe interessarti