ultimo ethan dante

RETTIFICA DELL’ARTICOLO

19/02/2019

L’Avv. Biffa per conto di Ethan Dante ha richiesto la rettifica dell’articolo:

“L’appartenenza di Ethan Dante alle formazioni dell’estrema destra, non sono in alcun modo corrispondenti al vero. Ethan Dante, infatti, non ha mai partecipato, in qualità di iscritto, al gruppo politico denominato Casa Pound – Blocco Studentesco, né attualmente, né, tantomeno, in epoca adolescenziale.  Non corrisponde al vero che i Carabinieri ebbero a rinvenire presso l’abitazione di Ethan Dante materiale riconducibile all’estrema destra: traccia di simile dato non è rinvenibile né nel verbale di perquisizione redatto dalla P.G. né, tantomeno, nel verbale di sequestro dalla stessa redatto.”

______________________________

Continua tra il pubblico la bagarre di opinioni sul non vincitore del Festival di Sanremo forse più famoso del vincitore stesso.

Mentre attorno a Mahmood si riunisce l’attenzione curiosa degli amanti del gossip avari di sapere più informazioni sull’inaspettato primo classificato. Di Ultimo si continua a dibattere e dal fitto chiacchiericcio viene a galla di tutto. Il suo essere così tanto sotto la luce del riflettore sposta l’attenzione su vecchi fatti che lasciano però interdetti i fan.

Ancora dibattiti su Ultimo

Ultimo di nome ma non di fatto. Niccolò Moriconi pur non essendosi aggiudicato il titolo di vincitore della 69esima edizione del Festival di Sanremo con la sua I tuoi particolari, è riuscito ad attirare l’attenzione del pubblico trascinandosi dietro però una fitta coltre di critiche. Da quel suo commento al ragazzo che gli avrebbe sottratto il titolo di vincitore nonostante una percentuale di gradimento a suo vantaggio, la critica non ha potuto che fossilizzarsi sui modi del cantante, non più tenero e indifeso come forse lo si aveva idealizzato ma più arrogante, quasi ostile e sicuramente indispettito per la perdita.

Un pubblico ora diviso che, proprio come cita il suo testo portato al Festival, di particolare va ghiotto.

ultimo ethan dante

Ultimo, secondo classificato alla 69esima edizione del Festival di Sanremo. Fonte/Instagram Ultimopeterpan

Il precedente: un’amicizia sotto i riflettori

Mentre in superficie si continua a dibattere sull’effettiva vittoria mutilata di Mahmood, dietro si intesse una tela fatta di retroscena che possano più o meno avvalorare uno dei due volti del cantante. Parlando di Ultimo, fa sicuramente discutere in queste ore un suo vecchio post Instagram datato 2018.

Il cantante romano che in più occasioni ha prestato il volto sposando cause contro la violenza sulle donne e, più in generale, contro la violenza, deve fare i conti con un vecchio post pubblicato su Instagram che lascia un po’ perplessi. La vicenda è lontana ma Facebook e Instagram ci ricordano ogni giorno che quanto pubblicato sui social è destinato ad essere sempre attuale. Un post che sembra essere più un’apologia per l’amico Oni One, un rapper conosciuto anche senza lo pseudonimo, Ethan Dante.

ultimo ethan dante

Un vecchio post di Ultimo datato 31 marzo 2018 dedicato all’amico Ethan Dante coinvolto in una brutta vicenda giudiziaria.

 Fonte/Instagram Ultimopeterpan

Episodi che richiano di condizionare il presente

Parole accorate si leggono nel suo post: “È un giorno triste. Stamattina è una di quelle mattine da dimenticare… fratello io stamattina ho messo ‘Talk Tonight’ degli Oasis proprio come facevamo noi a ripetizione e Noel sta urlando mentre sto scrivendo…”. Le parole di Ultimo sono rivolte all’amico appena arrestato. “E sto piangendo per te, piangendo lacrime vere, perché ti immagino buono, tu non sei quello che hanno detto, non sei quello che la legge ha pensato tu fossi… sono triste amico mio, e continuo a piangere“.

Di precedenti violenti però, la conoscenza di Ultimo, ne ha e non poco proprio come sottolinea Fanpage. Era solo il 2012 quando ad una festa scolastica, Oni One sferzò 4 coltellate ad un coetaneo reo di aver fatto delle avances alla sua fidanzata. Una storia simile nel 2015, quando sempre Oni One si è reso protagonista di un altro accoltellamento, questa volta a due ragazzi. Durante una perquisizione dei carabinieri nella sua casa vennero poi rinvenuti 9 coltelli serramanico e diverso materiale inneggiante l’estrema destra. Un episodio che in primo grado gli era costato 5 anni di pena a Rebibbia per lesioni gravissime. In tutto questo clima, tra critiche e polemiche, sarebbe forse meglio non scendere così tanto nei particolari!

@immagine in evidenza. Fonte/Instagram Ultimopeterpan