Politica

Sea Watch 3, Matteo Salvini indagato. Lui replica: “Per me è una medaglia”

Di questi momenti la notizia che vede Matteo Salvini, ex ministro dell'Interno, indagato per diffamazione dopo la denuncia presentata a luglio depositata dal legale di Carola Rackete, comandante della Sea Watch 3
matteo salvini

La débâcle di Matteo Salvini si consuma per atti, giorno dopo giorno. L’ormai ex ministro dell’Interno che solo da lontano può osservare ora i moventi del Viminale in mano a Luciana Lamorgese. Di questi momenti la notizia che arriva con un tempismo disarmante: Salvini è stato iscritto nel registro degli indagati per diffamazione, il frutto della denuncia che presentò a luglio Carola Rackete post fatti relativi alla Sea-Watch 3.

Sea Watch 3, Salvini indagato

Era circa la metà di luglio quando Alessandro Gamberini, legale di Carola Rackete comandante della Sea Watch, annunciava di aver depositato una querela contro l’allora ministro dell’Interno Matteo Salvini.

14 pagine depositate sui tavoli della Procura di Roma in cui Salvini veniva querelato per diffamazione aggravata e istigazione a delinquere. Di questi momenti la notizia che Salvini è stato iscritto nel registro degli indagati, proprio dalla Procura di Roma, per la denuncia presentata dalla Rackete. Nella querela presentata dai legali della comandante della Sea-Watch 3, viene specificato come venga chiesto anche il sequestro degli account social dell’ex ministro.

La querela della Rackete: 22 offese sui social

Non una richiesta fuori luogo se si ha modo di ricordare quanto accadde in quei giorni di fuoco che hanno preceduto l’attracco a Lampedusa della Sea Watch 3, la ong che a bordo trasportava 40 migranti.

Proprio sui social si era riversata l’ira dell’allora ministro dell’Interno nei confronti della capitana Rackete che nonostante il divieto aveva deciso di forzare l’ingresso dirigendosi in acque territoriali verso il porto di Lampedusa.

Nella querela presentata a luglio dal legale della Rackete venivano elencate le 22 offese che Salvini avrebbe rivolto alla capitana, parole che hanno trovato il proprio spazio per l’appunto, sui social.

Matteo Salvini commenta: “Per me è una medaglia

Non è trascorso troppo tempo prima del commento a riguardo del diretto interessato, Matteo Salvini. Una replica che arriva a mezzo social: “Denunciato da una comunista tedesca – scrive Salvini su Twitter – Traghettatrice di immigrati, che ha speronato una motovedetta della Finanza; per me è una medaglia! Io non mollo, mai“.

Potrebbe interessarti