Fiume Arno a Firenze

Il maltempo continua a causare problemi in tutta Italia. Dopo l’acqua record a Venezia e in altre parti d’Italia, adesso l’attenzione è anche su Firenze e sulle condizioni del fiume Arno, già esondato in alcuni punti. I video dal centro città dimostrano la minaccia dell’acqua.

L’Arno sul punto di esondare

Drammatiche immagini sono già arrivate da Matera, dove la furia dell’acqua ha inondato i quartieri dei Sassi. Maltempo che ha causato molti danni anche alle terme naturali di Saturnia e che in queste ore non accenna a placarsi. Al momento sono 11 le città in cui è stata lanciata l’allerta per le condizioni del meteo e tra queste c’è anche la Toscana.

Nelle ultime ore sono caduti oltre 60 mm di pioggia, che ha contribuito ad alzare il livello dei fiumi.
Sotto osservazione particolare c’è il fiume Arno, a Pontassieve (dove si congiunge con il Sieve) e a Sieci. Sui social arrivano anche drammatiche immagini dalla città di Firenze, dove la Protezione Civile ha invitato a non mettersi in viaggio e stare alla larga dalle sponde del fiume. In città è stato già chiuso il Giardino di Boboli.

Le altre situazioni di emergenza

La situazione è attentamente monitorata anche in molte altre regioni d’Italia.

Chiusa infatti l’autostrada del Brennero e dalla Centrale viabilità di Bolzano invitano a non mettersi in viaggio in entrambi i sensi di marcia. Sempre in Trentino, va segnalata anche una valanga in Val Martello: RaiNews riporta che sono oltre 6.500 le abitazioni senza energia elettrica.
Allerta rossa anche per il fiume Reno nelle zone emiliano-romagnole di Bologna, Ravenna e Ferrara: si temono esondazioni soprattutto a Casalecchio e Cento (provincia di Ferrara). Non va meglio a Roma, dove sono centinaia le richieste di intervento e molti alberi sono caduti a causa del forte vento. RaiNews riporta anche notizia di un 23enne gravemente ferito ieri sera ad Albano Laziale: un albero è caduto sulla sua auto.


Nelle zone del sud, colpito altrettanto gravemente dal maltempo di questi giorni, si segnalano esondazioni soprattutto nel casertano, con zone in cui si registra difficoltà di reflusso delle acque come a Castel Volturno.

Di Maio: in CDM lo stato d’emergenza

Sull’argomento poco fa si è espresso il Ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che in un’intervista ha esortato i media a dare la stessa copertura mediatica a tutte le zone d’Italia colpite dal maltempo e non solo a Venezia.
Il Ministro, inoltre, ha dichiarato di essere in contatto col sottosegretario Fraccaro, titolare del dossier sull’emergenza maltempo. Ha poi aggiunto che l’argomento verrà presto trattato nelle sedi competenti: “nelle prossime ore porteremo in Cdm gli stati di emergenza chiesti dalle regioni e comuni”, le parole dette.