Vai al contenuto

Caso Bugo e Morgan, adesso parla il direttore d’orchestra Simone Bertolotti

Pubblicato: 11/02/2020 10:07

Il caso Bugo e Morgan continua a far parlare l’Italia e riempie i talk-show, dopo aver scritto la storia del Festival. Non ci sono infatti precedenti per quanto è accaduto sul palco lo scorso venerdì, ovvero il cambio del testo durante la performance, l’abbandono dell’esibizione da parte di un membro del duo, con conseguente squalifica.

Si è parlato delle ragioni di Christian Bugatti, si è parlato di quelle di Morgan. Ora a prendere la parola è Simone Bertolotti, maestro d’orchestra e autore del brano Sincero insieme a Bugo. Il musicista, ospite di Caterina Balivo a Vieni da Me, si scaglia contro Marco Castoldi, in difesa del cantautore di Rho. In tanto in studio arriva la telefonata della signora Luciana, mamma di Morgan.

Simone Bertolotti difende Bugo

Quando la Balivo fa notare al maestro che Sincero è una delle canzoni più suonate alla radio, Bertolotti non può che esserne felice, ovviamente. “Era l’obiettivo principale” dopotutto, dichiara Simone. Tuttavia l’amarezza per quanto accaduto sul palco di Sanremo con Bugo e Morgan persiste e non accenna a fare dietrofront. “Ho troppo amore per la musica” ammette Simone Bertolotti. “Ogni volta che vedo queste immagini, è un colpo al cuore. Dietro queste performance c’è un lavoro gigante fatto in mesi e mesi di studio“.

Il musicista si schiera senza dubbi dalla parte di Bugatti. “Vedere la faccia di Bugo, che è un ragazzo incredibile, davvero non si meritava tutto questo. Avevo già capito che qualcosa non andava, ho percepito una tensione strana sul palco. Quando ho visto che Bugo tardava la discesa, avevo già intuito. Pensavo avessero avuto un battibecco tra di loro, ma non pensavo sfociasse tutto in una pagliacciata“. Ovviamente prima del loro arrivo sul palco Bertolotti non aveva mai sospettato che Morgan fosse pronto a sabotare l’esibizione cambiando il testo all’improvviso. “Non mi sarei mai prestato a una porcata del genere“.

Tutto è partito da Canzone Per Te

Come è ormai chiaro a tutti, l’inizio della fine è stata giovedì, la serata della cover, quando Bugo e Morgan avrebbero dovuto esibirsi con Canzone Per Te di Sergio Endrigo. Una cover di cui Morgan aveva detto di volersi occupare dell’arrangiamento sin dal primo momento. Ed ora si dividono le versioni: da un lato Castoldi ritiene di essere stato sabotato nella consegna della partitura che lui stesso aveva scritto per l’orchestra, dall’altro l’orchestra e lo staff di Bugo che sostengono invece di aver ricevuto spartiti in ritardo e completamente illeggibili.

Morgan ha consegnato in ritardo di 12 giorni le parti all’orchestra” ribadisce Simone Bertolotti da Caterina Balivo. Poi ha aggiunto: “Sono stato la prima persona che ha proposto a Marco di occuparsi della cover. Occuparsi dell’arrangiamento implica anche il coinvolgimento di qualche addetto ai lavori, qualche direttore di orchestra. Non mi ha chiesto nulla perché non ha avuto l’umiltà, è solo questo, di dichiarare che non era in grado di scrivere per orchestra. È andato quindi oltre. È arrivato in ritardo con la consegna delle parti, ci siamo ritrovati in un turbinio di follia totale” ha proseguito. “Perché questa cosa è stata data in mano a una persona che, per quanto talentuosa, ma non ha le competenze di scrivere per orchestra“.

Parla la mamma di Morgan

Proprio durante l’intervista di Caterina Balivo al maestro Simone Bertolotti ha telefonato in studio la madre di Morgan, che ha esordito dicendo: “Io la seguo abbastanza. Volevo ringraziarla per il suo comportamento in questa trasmissione“.

Poi la signora Luciana ha aggiunto: “Io da mamma, volevo presentare una difesa per mio figlio. Lui ha dedicato la vita alla musica. Se ha fatto degli errori, li ha fatti perché è stato messo in condizione di farli. Tutte le volte io faccio la mamma con lui, gli dico quello che secondo me non va bene. Però sappiate che lui è un buono e ama la musica“.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 11/02/2020 10:38