Carabiniere fuori da una Posta

Nell’Italia che fa i conti con l’emergenza Coronavirus, ogni ente cerca di convivere con le misure introdotte per arginare i contagi e allo stesso tempo cercare di far andare avanti la vita quotidiana. Due aspetti che combaciano quando si tratta della tutela degli anziani e garantire comunque loro l’arrivo della pensione. Per ovviare al problema, Carabinieri e Poste Italiane si sono uniti per aiutare i cittadini.

I Carabinieri consegneranno a casa la pensione

La nota ufficiale è stata pubblicata sul sito e annuncia che “Poste Italiane e l’Arma dei Carabinieri hanno sottoscritto una convenzione“.

Nello specifico, viene reso noto che “tutti i cittadini di età pari o superiore a 75 anni che percepiscono prestazioni previdenziali presso gli Uffici Postali“, potranno ora “chiedere di ricevere gratuitamente le somme in denaro presso il loro domicilio, delegando al ritiro i Carabinieri“.

Nei giorni scorsi si era già iniziato a scaglionare il ritiro delle pensioni in Posta tramite un sistema alfabetico e anticipando la pensione di aprile e dei prossimi mesi di qualche giorno. Ora si cerca di aiutare coloro che non hanno nessuno da delegare ed evitare così che escano di casa.

Le specifiche per farsi portare la pensione a casa

Come specificato nella nota, il servizio è dedicato agli over 75 che riscuotono la pensione in contanti presso gli ufficiali postali. Sono esclusi dal servizio coloro che hanno già qualcuno, un familiare nelle vicinanze della loro abitazione per esempio, che può andare in Posta a ritirare la pensione per loro. L’iniziativa, inoltre, “permette anche di tutelare i soggetti beneficiari dalla commissione di reati a loro danno, quali, truffe, rapine e scippi“.

Per coloro che decideranno di usufruire della possibilità, “i Carabinieri si recheranno presso gli sportelli degli Uffici Postali per riscuotere le indennità pensionistiche per poi consegnarle al domicilio dei beneficiari“.

Come attivare il servizio

Coloro che desiderano avvalersi di questa possibilità, possono farlo compilando un’apposita delega presso l’ufficio postale di riferimento. Poste Italiane è disponibile al numero verde 800 55 66 70, ma sul sito si specifica anche che si può telefonare alle vicine Caserme dei Carabinieri per ulteriori informazioni.

Come riportato, il servizio di “consegna a domicilio della pensioneandrà avanti per tutta la durata dell’emergenza Coronavirus.

Tweet dell'Arma dei Carabinieri
Tweet dell’Arma dei Carabinieri

Approfondisci

TUTTO sul Coronavirus

Pensione di aprile anticipata per il Coronavirus: quando si potrà ritirarla

Coronavirus e reddito: ecco chi non potrà avere la sospensione del mutuo