nadia toffa sorride con gli occhi truccati

Nadia Toffa, conduttrice e inviata de Le Iene, un sorriso coraggioso e una semplicità contagiosa: lei è stata così. Fino alla fine, quando il 13 agosto del 2019 si è spenta dopo un’instancabile lotta contro il cancro. Resterà, però, indimenticabile nel cuore di molti.

Nadia Toffa: gli studi e l’esordio in tv

Nadia Toffa, classe 1979, nata a Brescia il 10 giugno, ha trascorso nel territorio lombardo anche la sua adolescenza. Firenze è stata invece la città dei suoi studi universitari. Laureatasi in Lettere e Filosofia, il suo interesse si è subito rivolto alla televisione.

Così ha esordito in alcune emittenti locali, come nella trasmissione Dolceamaro su Telesanterno.

Nel 2009 arriva però il salto di qualità nel programma Le Iene in cui inizia nel ruolo di inviata speciale. In men che non si dica si fa apprezzare dal vasto pubblico per i suoi servizi eclatanti. Tra i più famosi si ricordano quello sulle truffe farmaceutiche, quello sullo smaltimento illegale dei rifiuti in Campania e uno sulle slot machine.

Una carriera televisiva a gonfie vele

I suoi servizi di lotta contro le ingiustizie la rendono sempre più amata dai telespettatori.

Nel 2015 Nadia Toffa debutta come conduttrice nel talk show Open Space su Italia 1, ideato dai produttori de Le Iene. La sua bravura è stata riconosciuta nello stesso anno quando ha vinto il primo premio nella sezione TV del Premio Internazionale Ischia di Giornalismo. Dal 2016 affianca nella conduzione Pif e Geppi Cucciari nella conduzione de Le Iene. Continuerà quindi a reggere il timone della trasmissione fino al 2018, con nuovi colleghi.

Una vita privata riservata

Se in tv Nadia Toffa è sempre stata disinvolta ed estroversa, lo stesso non si può dire della sua vita privata.

Il lato più intimo della “Iena guerriera” è stato ben protetto dai radar del gossip. Ma anche la frizzante conduttrice ha avuto i suoi affari di cuore, come rivela la foto che l’aveva paparazzata nel 2013 sulle spiagge del Salento in compagnia di un uomo misterioso. La sua identità non è mai stata svelata e l’assenza di foto romantiche sul suo profilo Instagram non ha aiutato a dissipare gli interrogativi.

Paparazzata in un’uscita con Joe Bastianich, è stato l’imprenditore a frenare le lingue.

Solo una grande amicizia, nessuna love story. Dopo la morte di Nadia Toffa, Massimiliano Ferrigno ha svelato di aver avuto una relazione con lei per oltre 10 anni. Durante la malattia, era poi tornato al suo fianco per supportarla.

La malattia e la morte

Era il dicembre 2017 quando Nadia Toffa si sentì male durante un servizio a Trieste. A febbraio del 2018, tornata alla conduzione de Le Iene, confessò che ciò era dovuto al cancro. Cancro che non le ha mai dato tregua e che si è ripresentato nel marzo dello stesso anno.

La sua battaglia è stata costante, con sorrisi anche dopo cicli estenuanti di chemioterapia. La “Iena guerriera” ha lottato sempre con tutte le sue energie, finché queste l’hanno accompagnata. Il 13 agosto del 2019, la fine della battaglia e la morte. “Era meravigliosa”, le parole della mamma sulla figlia, condivise all’unanimità dai moltissimi fan.

Nadia Toffa, la Iena che non morirà mai

Il cordoglio dopo la morte di Nadia Toffa è stato toccante. Molti vip hanno fatto dediche alla iena sorridente, lo stesso Vittorio Feltri le ha reso omaggio. Lei, guerriera fino alla morte, ha sempre cercato il lato positivo della sua situazione.

Così, la sua esperienza del cancro si è trasformata in un libro dal titolo Fiorire d’Inverno. Il suo desiderio di comunicare al modo le ingiustizie e le emozioni non si è mai arrestato. Lo ha fatto anche attraverso la scrittura di una canzone, Diamante briciola.

La madre, nell’ottobre 2019, ha annunciato l’uscita del secondo libro Fate i bravi. Nella mente dei moltissimi fan, mai si potrà spegnere il ricordo del sorriso di Nadia Toffa. Certamente non è un caso che nel 2019 sia comparsa tra le 100 donne più influenti d’Italia designate dalla celebre rivista Forbes.

 

Approfondisci

È morta Nadia Toffa: la Iena aveva rivelato di avere il cancro

100 Iene per Nadia Toffa: i colleghi riuniti in studio nel suo ricordo

Nasce la Fondazione Nadia Toffa: continua a vivere la memoria della iena