sandra milo in primo piano

Sandra Milo, attrice e presentatrice televisiva, ha espresso la sua opinione su una particolare operazione commerciale di alcuni personaggi della tv che non apprezza. Si tratta dei video-auguri a pagamento che alcune star fanno già da alcuni giorni, su richiesta dei propri fan. E Sandra Milo, che di recente si è incatenata davanti a Palazzo Chigi e ha intrapreso uno sciopero della fame, non sembra approvare questo comportamento.

Le parole di Sandra Milo

Il commento di Sandra Milo sulla questione è stato reso pubblico dal giornalista Alberto Dandolo che ha pubblicato una storia su Instagram in cui compaiono le parole dell’attrice.

Sembra che si tratti di un commento della Milo scritto in una chat e rilanciato dalla pagina Instagram ingressolibero, che ha poi a sua volta condiviso la storia del giornalista.

Io non condanno né giudico chi sente di volerlo fare” ha esordito la Milo, riferendosi ai video-auguri a pagamento. “Ognuno agisce secondo la propria coscienza ma io non mi presto a chiedere soldi per fare video personalizzati a richiesta anche e soprattutto in un momento così difficile in cui non c’è lavoro per nessuno” ha scritto la Milo.

Un conto – avrebbe poi meglio specificato – è far pubblicità dietro pagamento a determinati prodotti sui social o altrove lasciando a chi ti segue la facoltà di acquistare o meno un articolo, un altro farsi pagare per simulare affetto o amicizia a comando a perfetti sconosciuti dietro compenso” ha aggiunto, differenziando questa pratica dalla pubblicità fatta sui social da personaggi famosi.

Poi ha concluso il suo messaggio: “Non è dignitoso né per chi fa un altro mestiere come me (se non svilente) né per chi lo richiede.

Tutto qua! Questa è la mia personale opinione” ha scritto, ribadendo così la sua volontà a non fare messaggi di auguri a pagamento, nonostante le difficoltà economiche che in passato l’hanno portata anche a scelte difficili.

Storia Instagram di Alberto Dandolo

Video-auguri a pagamento: come funzionano

A quanto pare sono però numerosi i personaggi famosi legati al mondo dello spettacolo o a quello sportivo che hanno aderito all’iniziativa. Per ottenere il video-augurio sarebbe sufficiente fare richiesta alla star preferita e procedere con il pagamento; a questo punto il personaggio famoso dovrebbe registrare il video e inviarlo a chi lo ha richiesto.

La pratica si è prima diffusa negli Stati Uniti, dove esiste un sito web che raccoglie tutti i personaggi famosi che aderiscono all’iniziativa. In Italia è invece disponibile un diverso sito web dove si possono trovare personaggi italiani, e anche un’app, attraverso la quale è possibile mandare la propria richiesta al beniamino preferito, se questo è iscritto al servizio.

Il dibattito a Live – Non è la D’Urso

In una discussione sul tema a Live – Non è la D’Urso, Giovanni Ciacci ha difeso questa operazione commerciale.

Barbara, è una cosa legale, si pagano le tasse, c’è l’iva da pagare sopra, è una cosa regolare” ha detto. “Tu puoi decidere se per questo messaggio farti pagare oppure devolvere tutto in beneficenza” ha poi aggiunto di fronte ai dubbi sollevati dagli altri ospiti presenti nello studio di Barbara D’Urso.

Un messaggio di auguri è una cosa che uno deve fare col cuore” ha invece sostenuto Paola Caruso, mentre Vladimir Luxuria, in collegamento, ha raccontato le ragioni del suo rifiuto a prendere parte all’iniziativa. “Io per esempio non ce la farei a farmi pagare da una persona per mandare un messaggio” ha raccontato.

Anche perché se un padre manda un messaggio da parte del beniamino del figlio, e il figlio viene a scoprire che quel beniamino ha voluto i soldi per fare quel messaggio, forse secondo me perderebbe un po’ di stima il beniamino nei confronti di questo suo fan” ha concluso.

Approfondisci

Sandra Milo in lacrime a Storie Italiane: “Altri come me si sono uccisi”

Sandra Milo parla senza malizia del sesso con il fidanzato: “Si fanno cose divertenti”