Salvo Sottile in primo piano

La presentazione dei nuovi palinsesti Rai sta creando un deciso scompiglio, soprattutto nella schiera degli esclusi. Da un lato sono stati celebrati i ritorni di Antonella Clerici e Matano, così come l’annuncio di un grande evento con Maria De Filippi. Dall’altro, fanno clamore gli sfoghi di Pierluigi Diaco e Salvo Sottile. Quest’ultimo, ha attaccato apertamente il direttore Franco Di Mare.

Rai 2020/2021, fuori Diaco e Salvo Sottile

Oltre al già annunciato addio a La Prova del Cuoco ed Elisa Isoardi, la Rai ha deciso di rivoluzionare il proprio palinsesto del prossimo anno tagliando alcuni nomi illustri, che non l’hanno presa benissimo.

Tra questi Pierluigi Diaco, che nell’ultimo periodo è stato duramente contestato per alcuni suoi atteggiamenti da conduttore e la querelle con Alberto Matano, dopo le accuse a quest’ultimo di Lorella Cuccarini (esclusa da La Vita in Diretta ma in lizza per lo Zecchino D’Oro).

Il conduttore di Io e Te si è lasciato andare ad uno sfogo su Twitter, rivelando di non aver ricevuto alcuna comunicazione dalla Rai. Proprio come Salvo Sottile, che invece ha scelto Adnkronos per commentare il taglio.

Salvo Sottile fuori dalla Rai attacca Di Mare

La scelta di non confermare Salvo Sottile a Mi Manda Rai 3 segue le indiscrezioni arrivate negli ultimi mesi. Alla fine della stagione, Salvo Sottile aveva detto quasi in lacrime “Se ho sbagliato qualcosa, l’ho sbagliata io“. Già in quel momento era papabile la sua sostituzione con gli interni Lidia Galeazzo e Federico Ruffo.

Ora, la conferma, che segue anche le critiche del Codacons al conduttore, tanto da chiederne il licenziamento. Durissimo il commento di Salvo Sottile alla decisione Rai: “Se la condanna è essere un giornalista esterno e per questo devi essere messo da parte, allora tutti i giornalisti esterni che ci sono in Rai devono preoccuparsi, perché se si segue la logica di Di Mare presto verranno mandati via, no?

“.

Salvo Sottile a Di Mare: “Lo consideravo un amico”

Sempre all’Adnkronos, Sottile ha attaccato direttamente il direttore della Rete, Franco Di Mare: “Non mi ha confermato e va benissimo, ci sta. L’unica cosa che mi dispiace è che non mi ha mai parlato chiaramente. Lo consideravo un amico, abbiamo lavorato anche in Afghanistan insieme“.

Il conduttore e giornalista accusa i modi usati per il suo addio al programma: “Credo ci sia un bon ton, una sorta di educazione che ti porta ad essere chiaro con le persone. Lui non mi ha mai risposto ad un messaggio o a una telefonata, questo al di la di tutto è la cosa che più mi dispiace“.

Dopo lo sfogo di Diaco verso Stefano Coletta, si aggiunge ora lo sfogo di Salvo Sottile. Il nuovo palinsesto Rai, insomma, promette un autunno più caldo che mai.

Approfondisci

TUTTE le notizie su Salvo Sottile

Pierluigi Diaco fuori dal palinsesto Rai: la dura reazione del conduttore