daniele mondello, a fianco viviana parisi e gioele

Nella giornata di ieri si è segnata un’altra tragica, forse decisiva pagina nel caso di cronaca nera su Viviana Parisi e il piccolo Gioele, scomparsi a Caronia il 3 agosto. In attesa delle analisi del DNA, sembra infatti che i resti trovati nel bosco siano stati riconosciuti dal padre del bambino, Daniele Mondello.

Ritrovati dei resti di un bambino: è Gioele

Sono passati 17 giorni da quando Viviana Parisi e il figlio Gioele han fatto perdere traccia di sé, dopo un’incidente in autostrada. Dopo le prime ricerche che hanno portato ad avvistamenti anche a 130 km di distanza, il primo tragico ritrovamento del corpo di Viviana Parisi e la corsa contro il tempo e la speranza: ritrovare il piccolo Gioele.

Ieri mattina, un volontario e carabiniere in congedo ha ritrovato alcuni resti, che il procuratore capo del caso ha confermato essere compatibili con quelli di un bambino di 3-4 anni. A prima vista, lo stato del corpo, riferito come “straziato”, sembra alimentare l’ipotesi di un attacco di animali. A chiarirlo sarà l’autopsia, mentre sul riconoscimento del corpo non ci sarebbero più dubbi.

Daniele Mondello ha riconosciuto le scarpe di Gioele

Nella narrazione di questo terribile caso, resteranno impresse le immagini del padre di Gioele, Daniele Mondello, mentre abbraccia la bara contenente i primi resti, ancora in attesa di conferma che siano del figlio. La sensazione, però, è che si tratti di un pro-forma. Adnkronos riferisce che Daniele Mondello ha riconosciuto le scarpe blu di Gioele, ritrovate anch’esse nello stesso punto dei boschi di Caronia dove sono stati rinvenuti i resti di un bambino. “Quelle scarpe gliele ho comprate io con Viviana” avrebbe dichiarato dopo il riconoscimento.

L’uomo, nelle scorse ore, si era scagliato contro i metodi delle ricerche, sottolineando come siano baste 5 ore ad un volontario per arrivare dove gli esperti non erano riusciti nelle ultime settimane e passa. La conferma delle scarpe, che rende quasi scontato l’esame del DNA, apre ora un’altra fase di indagini: capire come Viviana e Gioele siano morti, cosa è successo dopo quell’incidente.

L’ipotesi degli investigatori sulla morte di Vivana e Gioele

Sul caso si sono alternate numerose ipotesi: dal rapimento iniziale, all’omicidio suicidio, fino alla morte di Gioele a seguito dell’incidente e il conseguente suicidio di Viviana, affetta da problemi di natura mentale ed emotiva in questo periodo.

La pista più vagliata, anche a seguito delle tracce trovate sul corpo di Viviana Parisi e lo stato dei resti di Gioele, è che i due possano essere stati attaccati da animali. Se prima o dopo la morte, è da chiarire.

Angelo Cavallo, Procuratore Capo, ha dichiarato che al momento bisogna valutare i tragitti fatti dalla madre e figlio, separati da qualche centinaio di metri. Non esclude tuttavia che Viviana e Gioele essere morti nello stesso posto.

Qualche ipotesi sulla morte di Gioele però c’è: “i consulenti medici ci hanno detto quello che è successo, già loro hanno delle certezze“, le sue parole riferite da Adnkronos.

Approfondisci

TUTTE le notizie sul giallo di Caronia

Caso Viviana Parisi, come è morta la madre di Gioele

Viviana Parisi e Gioele: il messaggio di Daniele Mondello dopo il ritrovamento