Vincenzo Mollica

Dopo l’annuncio del suo addio al lavoro e la pensione, sul futuro di Vincenzo Mollica domina una domanda: tornerà in tv? La risposta arriva dal diretto interessato, in un’intervista al quotidiano Libero in cui ha fatto il punto sulla sua malattia.

Vincenzo Mollica, ritorno in tv? La rivelazione del giornalista

Diversi mesi dopo il traguardo della pensione, archiviati i decenni d’oro della sua straordinaria carriera nel mondo del giornalismo, Vincenzo Mollica ha parlato del suo futuro ai microfoni di Libero.

Nel corso di una lunga intervista, ha affrontato l’interrogativo che da tempo appassiona il suo affezionato pubblico: c’è ancora la televisione nel suo domani?

Pare proprio di sì, a giudicare dalla risposta data dal giornalista, che non escluderebbe assolutamente l’ipotesi.

Mollica è corteggiato da diverse trasmissioni: “Ho ricevuto diverse proposte lavorative e le sto vagliando. Ne sceglierò sicuramente qualcuna, da fare in modo saltuario“.

L’ironia e l’eleganza di Vincenzo Mollica non arretrano di un passo, come emerge nel ritratto che ha dato della sua attuale condizione di “pensionato” dopo una vita spesa al servizio dell’informazione: “Se ieri mi definivo un cronista impressionista e impressionabile, oggi più coscientemente penso di essere un apprendista pensionabile.

Sono arrivato a quel periodo di vita dove vedi in lontananza la giovinezza e molte persone, con fare cortese, iniziano a dirti che stai per vivere una seconda gioventù. Con altrettanto garbo, capisco invece che sto entrando nell’età del rincog*****mento totale“.

Il faccia a faccia con la malattia

Vincenzo Mollica non si tira indietro davanti alle grandi prove della vita, non ultima quella che lo vede combattere da tempo contro la malattia. Lui stesso è approdato nuovamente sull’argomento durante l’intervista, sottolineando come il suo ritorno davanti alle telecamere sia comunque vincolato alle sue condizioni di salute: “Devo sempre tenere a bada il buono, il brutto e il cattivo che mi accompagnano, ossia il Parkinson, il diabete e la cecità“.

Alla domanda su come viva la sua battaglia quotidiana lontano dai riflettori, Mollica ha risposto così: “Non sono malattie facili da accettare: sono compagni di viaggio fastidiosi, a volte perdo la pazienza, ma tengo sempre in tasca un sorriso, per tirarlo fuori quando serve“.

Fiorello e Sanremo all’orizzonte?

L’amicizia che lega Vincenzo Mollica a Fiorello è materia nota, ma c’è possibilità di vedere il giornalista all’Ariston nella prossima edizione del Festival di Sanremo (condotto dallo showman in coppia con Amadeus)?

Anche in questo caso, la risposta di Mollica stuzzica l’appetito del pubblico: “Fiorello ha carta bianca con me, gli lascio fare tutto quello che vuole. D’altronde di fronte a un artista geniale come lui, ci si consegna in segno di resa: è il comportamento più giusto. Fiorello è straordinario, quando inizia un progetto nasce sempre qualcosa di bello (…)“.

Approfondisci

Vincenzo Mollica, l’omaggio di Domenica In dopo l’addio alla tv

Vincenzo Mollica: “Camilleri mi ha aiutato ad affrontare il glaucoma”