Luca Argentero e Cristina Marino

Cristina Marino ed il compagno Luca Argentero hanno espresso, attraverso una serie di storie Instagram, la propria amarezza nei confronti di 2 importanti riviste, colpevoli di aver pubblicato il volto della figlia, la piccola Nina, senza chieder loro il consenso.

L’indignazione di Luca Argentero e Cristina Marino

Luca e Cristina si dicono “schifati e indignati” per l’atteggiamento assunto da Chi e da Oggi, le riviste di Alfonso Signorini e Umberto Brindani. La coppia aveva deciso di non mostrare pubblicamente il volto della piccola Nina, ma i direttori dei 2 settimanali hanno pubblicato la faccia della bimba, non oscurandola in maniera adeguata.

La coppia mostra ai followers la piccola Nina

Siamo stati privati del diritto di scegliere se pubblicare nostra figlia oppure no“, ha commentato con indignazione l’attore Luca Argentero, in una delle storie Instagram pubblicate pochi giorni fa. “Abbiamo capito perché tanti personaggi pubblici scelgono di postare i propri figli. Forse per evitare che ci sia un accanimento in questo senso” ha spiegato su Instagram la coppia e, su queste parole, Cristina e Luca hanno mostrato ai followers la piccola Nina.

Lo sfogo di Cristina

La discussione non è finita qui. Il settimanale Oggi ha deciso di rispondere a quanto era stato detto dalla coppia, dando il via ad un intenso botta e risposta. Da parte sua, anche Cristina Marino ha risposto alle dichiarazioni della rivista. Nello specifico, Cristina e Luca sono stati accusati da Oggi di aver utilizzato una terminologia offensiva nei confronti del magazine: “Abbiamo solo citato chi secondo noi ci ha creato del dolo“, ha chiarito Cristina. La mamma della piccola Nina, più furiosa che mai, ha pubblicato una serie di storie attraverso le quali ha riposto a quanto scritto dal settimanale.

Il settimanale Oggi si difende

Il giornale si è giustificato spiegando che, secondo la rivista, pubblicare una foto della coppia con la bimba poteva essere una cosa carina. A tale affermazione, Cristina ha risposto: “Sapevano che era una cosa che non ci avrebbe fatto piacere“, e ha ricordato che proprio di recente aveva raccontato alle telecamere di Verissimo quanto fosse dispiaciuta per il fatto che il volto della piccola Nina era stato pubblicato, senza il suo consenso, su una rivista.

“La domanda del secolo”

Cristina ha più volte ribadito che “i bambini, per legge, non devono essere riconoscibili” e ha affrontato la questione dei pixel sul volto di Nina che non sono stati adeguatamente messi sul giornale cartaceo. La compagna di Luca Argentero ha concluso il video riportando una domanda posta dal settimanale Oggi, che lei stessa ha definito ironicamente “la domanda del secolo“. Con riferimento ai pixel della foto, il magazine ha continuato a mantenere la propria posizione, spiegando le proprie ragioni ed invitando Luca e Cristina ad una riflessione: “Magari avreste pensato <<Perccato, Nina è così bella, guarda che brutta con i pixel sul viso.

Quando sarà grande, le faranno vedere la sua prima copertina e lei ci dirà: perché ho tutta quella roba sulla faccia?>>”.

Un estratto delle storie Instagram di Cristina Marino

Cristina ha replicato: “Quando Nina vorrà fare una copertina lo sceglierà lei, non di certo terzi che non fanno parte della sua famiglia“. Infine, ha concluso spiegando che: “Bastava ricevere delle scuse e forse saremmo stati tutti più sereni“.