gigi proietti funerale

Sono in corso in questi momenti i funerali del grande Gigi Proietti. Un applauso che non ha fine quello di amici e colleghi al maestro, scomparso nel giorno del suo 80esimo compleanno, lo scorso 2 novembre. Un ultimo commosso saluto quello che gli hanno riservato amici e familiari nel corso di un funerale privato ma reso al contempo pubblico, per volontà della famiglia stessa, trasmesso su Rai1 in uno speciale di Unomattina appositamente pensato per lui per permettere al grande pubblico da casa di salutare Proietti.

Funerali in diretta televisiva per Gigi Proietti

La forma, in presenza, è stata volutamente e fortemente privata ma per permettere a tutto il grande pubblico di salutare per l’ultima volta Gigi Proietti, la famiglia ha deciso di lasciare che Rai1 trasmettesse in diretta il funerale.

Tantissimi gli abbracci di amici e colleghi, stretti nel dolore per la scomparsa del grande Proietti, un maestro, un attore ma soprattutto un grande uomo dalla personalità geniale, un mattatore del cinema e del teatro italiano.

Virginia Raggi proclama il lutto cittadino

Il feretro, partito da Villa Margherita a Roma, ha percorso il tragitto sino al Campidoglio dove gli stretti di Proietti lo hanno potuto salutare per l’ultima volte al Globe Theatre di Villa Borghese, un santuario simbolico per l’attore.

Il funerale si concluderà poi nella chiesa degli Artisti. Sempre per dimostrazione d’affetto e per omaggiare l’arte di Proietti che lascia un vuoto incolmabile nella cultura cinematografica italiana, anche Virginia Raggi, sindaca di Roma, ha deciso di proclamare il lutto cittadino in suo onore.

Gigi Proietti, il maestro scomparso nel giorno del suo compleanno

Come ricordiamo, purtroppo l’attore è scomparso dopo un lungo ricovero nella clinica Villa Margherita di Roma dove, dopo quello che sembra essere stato un peggioramento delle sue condizioni cliniche compromesse da un problema cardiaco, è deceduto nel giorno di quello che sarebbe stato il suo 80esimo compleanno, il 2 novembre scorso.

Nonostante le restrizioni anticontagio, sono tantissime le persone che, con le opportune accortezze, hanno voluto affacciarsi per le vie di Roma e fuori dalla chiesa per l’ultimo saluto all’artista.

Approfondisci

Gigi Proietti, chi sono la “moglie” Sagitta e le figlie Carlotta e Susanna

Gigi Proietti, il ricordo commosso di Alessandro Gassmann