Iva Zanicchi

Iva Zanicchi ha archiviato il ricovero per Covid-19 e ora racconta la sua verità su quei drammatici giorni di faccia a faccia con il Coronavirus. Dopo le dimissioni dall’ospedale di Vimercate, la cantante rivela che a salvarle la vita sarebbe stato un volto noto de Le Iene.

Iva Zanicchi salvata da una “Iena”

Iva Zanicchi torna a parlare della sua storia di paziente Covid, dopo aver rotto il silenzio sullo strascico emotivo che si porta dietro dopo il ricovero e lo spietato faccia a faccia con il Coronavirus. Una condizione che ora vedrebbe anche suo fratello impegnato nella stessa battaglia, motivo per cui l’apprensione non avrebbe ancora perso terreno nel suo cuore.

In una intervista al quotidiano Libero, la cantante ha ripercorso i giorni della sua lotta contro la polmonite da Sars-CoV-2 che l’ha colpita, e che l’ha costretta alle cure ospedaliere nel nosocomio di Vimercate.

Tutto sarebbe iniziato con i tipici sintomi dell’influenza, come ormai noto nel quadro clinico di chi si ammala di Covid: “All’inizio avevo male alle ossa, febbre. (…) Dopo due giorni mi viene un raffreddore da non respirare. Casualmente mi chiama questo ragazzo delle Iene, Alessandro Politi, per lavoro. Mi dice: ‘Ma Iva, non parli bene, vai all’ospedale a fare una Tac’.

Insiste: ‘Sei come una mamma, ti ho fissato un appuntamento’ Mi ha salvato la vita“.

A intuire un accento preoccupante nelle condizioni apparentemente buone di Iva Zanicchi sarebbe stato proprio Alessandro Politi, volto noto tra gli inviati de Le Iene, che l’avrebbe spinta ad approfondire sul suo stato di salute finendo così per scoprire di essere stata colpita dall’infezione.

Leggi la rivelazione di Iva Zanicchi sulla malattia del compagno

Contagiato anche il compagno, Fausto Pinna

Nel corso della sua intervista, Iva Zanicchi ha parlato anche delle condizioni di salute dei suoi cari: “Mio fratello è ricoverato a Vimercate ed è anche un grande cardiopatico.

Fausto, il mio compagno, è sotto chemioterapia e ha anche il Covid“.

Il compagno della cantante sarebbe asintomatico ma “provato”, secondo le sue parole a Libero, e ora lei sarebbe l’unica negativa in casa: “Eravamo 58 pazienti, c’era anche mia sorella arrivata dopo di me…“, ha detto della sua esperienza nell’ospedale di Vimercate (che ha elogiato per competenza e umanità del personale).

Dopo la Tac che ha preceduto il suo ricovero, Iva Zanicchi avrebbe colto in pieno la gravità della sua situazione: “‘Lei da qui non esce’, mi dice il medico.

Avevo la polmonite bilaterale e non respiravo bene. Ho pianto…“.

Sulle perplessità di chi non sa se vaccinarsi, quando arriveranno le dosi in Italia, infine, l’artista non ha il minimo dubbio: “Bisogna provarlo, il Covid. Non fai un vaccino, ma ne fai dieci“.

Approfondisci

TUTTO SU IVA ZANICCHI

Iva Zanicchi: il video dall’ospedale durante il ricovero per Covid