TV e Spettacolo

Terence Hill lascia Don Matteo, l’ultima puntata e il motivo dell’addio: “Non ci saranno lacrime e abbracci”

Terence Hill spiega il motivo del suo addio a Don Matteo e rivela in quale episodio lascerà il posto al nuovo protagonista: Raoul Bova
vita privata e carriera di terence hill

Don Matteo è una delle fiction Rai più amate dagli italiani e presto tornerà con una nuova stagione ricca di sorprese. La più rilevante fra tutte è sicuramente il passaggio di testimone che segnerà la fine della lunga carriera di Terence Hill all’interno della serie. L’attore, che lascerà il posto a Raoul Bova, ha recentemente spiegato il motivo della sua scelta.

Don Matteo 13: l’addio di Terence Hill

La prossima stagione televisiva di Rai 1 si prospetta molto interessante per gli amanti delle fiction.

In questi giorni si sta parlando della notizia dell’arrivo di Don Matteo 13, previsto per il 2022, con 10 episodi. A far chiacchierare gli affezionati dello sceneggiato è in particolare una novità che in pochi si sarebbero aspettati. La fiction perderà il suo personaggio chiave: Don Matteo andrà in onda senza Don Matteo. L’attore che da anni interpreta il ruolo da protagonista è l’amatissimo Terence Hill, che in questi giorni ha parlato dell’inattesa scelta professionale alla redazione del Corriere della Sera. Non è prevista una puntata incentrata sull’uscita di scena di Don Matteo.

Non ci saranno lacrime e abbracci ha spiegato Hill, rivelando poi nel corso di quale puntata abbandonerà la fiction.

Terence Hill: l’episodio della sua uscita di scena da Don Matteo

Stando a quanto rivelato dallo storico protagonista di Don Matteo, la sua uscita di scena coinciderà con l’arrivo di Don Massimo, che sarà interpretato da Raoul Bova. “Raoul arriva nel quinto episodio e, in seguito, si scoprirà che tipo di legame lo unisce al mio personaggio” ha anticipato Terence Hill. È proprio Don Matteo ad averlo scelto come successore, e poi si svelerà il motivo per cui io scompaio ha aggiunto, non svelando ulteriori dettagli sull’episodio chiave della prossima stagione.

Terence Hill svela il motivo dell’abbandono di Don Matteo

Terence Hill è il protagonista di Don Matteo dal 2000, negli anni ha preso parte a più di 250 puntate e il suo legame con la fiction è così intenso da averlo spinto a trasferirsi a Gubbio, luogo privilegiato per il set dello sceneggiato. La scelta di abbandonare il suo impegno nel prodotto Rai dopo anni di grande successo non è quindi dovuta a un sopraggiunto astio per il suo ruolo o per le vicende narrate. Come da lui stesso raccontato infatti, un forte desiderio lo avrebbe spinto a prendere questa decisione.

Avevo voglia di dedicare più tempo alla mia vita privata ha ammesso Terence, spiegando però come non abbia affatto intenzione di godersi la sua “pensione” sul divano di casa. “Ora voglio fare un lungo viaggio con la famiglia in America e, nel prossimo maggio, voglio finalmente fare il Cammino di Santiago de Compostela ha rivelato esponendo i suoi programmi.

Terence Hill e Raoul Bova: “Abbiamo in comune molte passioni”

Riflettendo su chi ricoprirà il ruolo di protagonista di Don Matteo a partire dalla prossima stagione, Terence Hill si è detto “orgoglioso” della scelta fatta dalla produzione.

Raoul è perfetto per il suo ruolo– ha spiegato l’attore- non ha bisogno di miei particolari consigli per rendere credibile il suo prete francescano, possiede l’entusiasmo giusto per realizzarlo”. Nonostante la differenza di età fra Terence (classe 1939) e Raoul Bova(1971), entrambi ammettono di sentirsi accumunato da molti fattori. Abbiamo in comune molte passioni, per esempio quella per lo sport, in particolare il nuoto” ha rivelato Hill, ricordando i successi sportivi di entrambi. “Abbiamo entrambi conosciuto la disciplina sportiva, e ciò aiuta nell’affrontare anche temi spiritualmente impegnati ha osservato, trovando conferma in Bova, presente al suo fianco nel corso dell’intervista.

Raoul Bova “sostituto” di Terence Hill: il suo personaggio

Raoul Bova è stato intervistato insieme a Terence Hill e proprio parlando di lui ha rivelato di essere un suo grande fan. “Sono cresciuto con i suoi mitici film in coppia con Bud Spencer. Ne ero appassionato, loro due avevano dei tempi comici imbattibili, che in seguito mi sono anche serviti nella mia formazione d’attore ha ammesso. Passando poi al suo personaggio in Don Matteo, Bova ha condiviso alcuni dettagli molto interessanti sul ruolo che sarà chiamato a interpretare. Don Matteo è una sorta di padre spirituale del mio Don Massimo ha spiegato. “Il mio personaggio ha alle spalle un passato misterioso, una storia travagliata, violenta, ha sfiorato la morte ed è arrivato ai suoi 40 anni senza mai indossare una tonaca da prete” ha poi aggiunto.

A quanto pare, Don Massimo entrerà nella fiction dopo aver vissuto una vocazione travagliata. “Il mio prete è alla ricerca di sé stesso, forse avrebbe preferito fare il missionario in qualche lontano paese. E, al suo primo incarico in una parrocchia” ha svelato Bova.

Potrebbe interessarti