Alba Parietti

Alba Parietti ha compiuto 60 anni lo scorso 2 luglio e per l’occasione ha organizzato una grande festa da vivere in compagnia delle persone a lei più care. In questi giorni, la conduttrice ha ripercorso gli anni della sua carriera, ricordando le esperienze più importanti e le persone che l’hanno accompagnata nel corso degli anni. Fra queste, anche Ezio Bosso, con la quale Alba ha rivelato di aver avuto una storia d’amore “complessa”.

Alba Parietti compie 60 anni, ma se ne sente 30: il passato nei suoi ricordi

Lo scorso 2 luglio, Alba Parietti ha compiuto 60 anni, ma i festeggiamenti per il suo compleanno sono iniziati già dal giorno precedente.

La conduttrice ha infatti organizzato una cena in giardino, con tanto di band e corpo di ballo e ha brindato con i suoi amici all’arrivo della mezzanotte. In queste ore, la Parietti è stata intervista dal Corriere della Sera, al quale ha raccontato di sé, della sua carriera e della sua vita privata. Proprio parlando della sua età, Alba sembra non voler ammettere di aver ormai soffiato 60 candeline e a chi le chiede quanti anni si senta, risponde sicura: Trenta.

La conduttrice ha rivelato di ricordare ancora perfettamente gli anni della sua giovinezza, trascorsa in compagnia dei genitori a Torino.

Dalle partite a flipper in compagnia del padre, ai panini al cioccolato della madre, continuando poi con l’adolescenza vissuta da “ragazzina bella, ma inconsapevole”. Proprio i suoi genitori sono fra le persone che più avrebbe voluto vedere al suo fianco nel giorno del suo 60esimo compleanno. Mio padre per mostrargli che tutto ciò che ha fatto ha dato i suoi frutti ha spiegato la Parietti. Mia madre per dirle che se avessi potuto scegliere tra mille madri avrei scelto ancora lei, con la sua follia e genialità ha aggiunto teneramente.

Alba Parietti e l’incontro più emozionante: Ezio Bosso

Parlando degli anni trascorsi lavorando in televisione, Alba Parietti ha ricordato le varie esperienze vissute in reti private e non.

Dapprima l’impegno come valletta, in seguito la conquista del ruolo di conduttrice, poi Galagoal con lo storico “sgabello” e le lunghe ore passate a studiare per conoscere alla perfezione gli argomenti trattati in trasmissione. Negli anni, la Parietti ha lavorato poi anche come opinionista, riuscendo ad ampliare sempre più le sue conoscenze e incontrando volti noti dello spettacolo internazionale. Alba ha conosciuto Elton John, David Copperfield, i Duran Duran, Claudio Baglioni, Fabrizio De André e molti altri, eppure una sola persona sembra essere riuscita a emozionarla più degli altri.

“Forse però l’incontro più sconvolgente, emotivamente più forte, è stato con Ezio Bosso ha infatti rivelato, citando il direttore d’orchestra scomparso nel maggio 2020. Motivando la sua risposta, la conduttrice ha rivelato di sentirsi molto legata a Bosso e di ammirare molto quanto fatto da lui. “Era una delle poche persone davanti alle quali mi sentivo in soggezioneha ammesso – nella sua tragedia immane ha messo in scena la sua malattia, condividendola con la musica”.

Il rapporto di Alba Parietti e Ezio Bosso: “Devastante”

In passato, Alba Parietti aveva spiegato di essere rimasta colpita da Ezio Bosso vedendolo la prima volta sul palco del Festival di Sanremo 2016 e nel corso della sua intervista ha voluto parlare proprio della relazione vissuta con lui. “Con lui fu un rapporto devastante ha rivelato, aprendosi poi sul suo desiderio di “raccontare questi personaggi anche nelle zone d’ombra, perché hanno sviluppato il genio attraverso grandi dolori che li hanno resi crudeli”. Alba ha poi fatto chiarezza sul tipo di relazione che per un periodo l’aveva legata a Bosso, ammettendo di aver vissuto con lui molto più che una semplice amicizia.

“Non c’è nulla di male nell’ammettere che ci sia stata una storia, complessa, dolorosa e pericolosa, irripetibile ha spiegato, descrivendola nel dettaglio. Mi è costata moltissimo sul piano emotivoha poi ammesso, dicendosi comunque felice di averla vissuta. “È stato un sogno a tratti meraviglioso, fuori da ogni logica umana” ha ancora osservato, ripensando al periodo trascorso al suo fianco.