Gossip

Belen Rodriguez blocca un intero reparto e 2 ascensori all’ospedale di Padova, “causa Belen”: è polemica

Belen Rodriguez è ricoverata all'ospedale di Padova per la nascita di Luna Marì. Nelle ultime ore si discute per la scelta di dedicarle un intero reparto, impedendo l'utilizzo di due ascensori all'interno della struttura
belen rodriguez

La notizia della nascita della figlia di Belen Rodriguez e Antonino Spinalbese è stata accolta con grande entusiasmo da parte dei fan e degli amici della coppia. L’arrivo della piccola però sembrerebbe aver causato qualche disguido all’ospedale Giustinianeo di Padova, dove la showgirl si trova ricoverata dal momento del parto. Personale sanitario e pazienti dell’ospedale dovranno infatti fare a meno dell’ascensore per alcuni giorni, “causa Belen”.

Belen Rodriguez diventa mamma di Luna Marì all’ospedale di Padova

Lunedì Belen Rodriguez e il suo compagno Antonino Spinalbese hanno condiviso con i follower la gioia per la nascita della piccola Luna Marì, pubblicando le sue prime foto sui loro profili Instagram.

“C’è qualcuno che è nato adesso” ha scritto dolcemente la showgirl, ricevendo gli auguri di fan, amici e colleghi. Da Fabrizio Corona a Stefano De Martino passando per Simona Ventura e Mara Venier, in molti hanno voluto esprimere la loro gioia alla coppia, che ha trascorso gli ultimi giorni nel reparto ostetricia e ginecologia, dell’ospedale Giustinianeo di Padova.

Proprio all’interno della struttura però la permanenza della showgirl e della piccola sembrerebbe aver creato qualche disguido.

Belen Rodriguez “blocca” l’ospedale di Padova: l’avviso a personale e pazienti

In queste ore, la testata giornalistica specializzata in informazioni sui servizi sanitari NurseTimes ha diffuso un’insolita notizia in merito a Belen Rodriguez. “Un cartello apparso nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Giustinianeo di Padova, postato da alcuni utenti sui social network ha fatto piuttosto discutere” si legge nell’articolo.

A quanto pare, il comunicato non dovrebbe essere una novità per dipendenti e utenti ospedalieri, che sarebbero stati avvisati nei giorni precedenti.

In particolare, sembra che un intero piano della struttura sia stato dedicato alla showgirl, comportando modifiche nei “piani di lavoro del reparto”.

Ascensore disabilitato “causa Belen”: il cartello nell’ospedale di Padova

Nelle ultime ore, la pagina Facebook di NurseTimes ha diffuso la fotografia del cartello che è apparso all’interno delle stanze dell’ospedale di Padova. Causa Belen e fino a nuovo ordine” così inizia l’insolito comunicato. “Divisione ostetrica, ascensori dn.4 e den.7 i pulsanti in cabina relativi al 3° piano sono disabilitati è la notizia resa nota a utenza e personale.

Come riporta la testata specializzata non tutti all’interno dell’ospedale avrebbero accolto favorevolmente la modifica imposta dalla direzione.

“Un ordine di servizio agli infermieri ‘Causa Belen’: polemica per il protocollo per il parto della soubrette argentina” scrive la pagina social. “I pulsanti degli ascensori che generalmente conducono al terzo piano sono stati disabilitati, proprio perché l’Intera area è stata riservata alla celebrità” aggiunge chiarendo il quadro dell’informazione.

L’amministrazione dell’ospedale di Padova su Belen Rodriguez

Al momento, pare che la direzione dell’ospedale di Padova non abbia commentato le modifiche imposte dal momento del ricovero di Belen Rodriguez. L’amministrazione della struttura si sarebbe limitata a congratularsi con la showgirl per la nascita della figlia. “Ci fa molto piacere che la signora Rodríguez abbia scelto il nostro incantevole Delta per far nascere Luna Marì- ha dichiarato– auguriamo alla signora Belén Rodríguez e alla sua famiglia grande serenità prima e dopo il lieto evento”.

Il personale sarebbe attualmente non autorizzato a rilasciare dichiarazioni.

Non è quindi noto quali siano le indicazioni fornite al personale in merito alla paziente “speciale”. È comunque probabile che si tratti di un protocollo attuato per tutelare la privacy della figlia della showgirl, tenendola lontana da occhi indiscreti.

Potrebbe interessarti