Animali a chi?

Incendi Sardegna, il dramma degli animali bruciati vivi nell’inferno di fuoco: corsa contro il tempo per i soccorsi

Dramma nel dramma in Sardegna: corsa contro il tempo per salvare decine di animali bruciati vivi negli incendi dell'Oristanese
Incendi in Sardegna, animali bruciati vivi

Gli incendi che hanno distrutto migliaia di ettari di vegetazione in Sardegna, mandando in fumo meraviglie naturali, case e aziende del territorio dell’Oristanese, hanno ucciso decine di animali. Alcuni bruciati vivi nell’inferno di fuoco che per giorni ha sfregiato aree dalla bellezza ineguagliabile, spezzando i sottilissimi equilibri di flora e fauna che non potranno più tornare come prima. Altri, invece, sono morti nel tentativo di scampare alle fiamme, altri ancora, terrorizzati dai roghi, sono stati investiti durante la disperata fuga. È la fotografia dell’orrore che arriva dall’Isola, un lato della stessa medaglia di dolore e devastazione dalle proporzioni incalcolabili.

Attenzione: nell’articolo sono presenti immagini e video che arrivano dai fronti dell’emergenza e potrebbero urtare la vostra sensibilità

Incendi Sardegna, animali bruciati vivi nell’inferno di fuoco

Sono decine le richieste di intervento per aiutare gli animali in difficoltà a causa degli incendi nel Montiferru, in Sardegna. A Cuglieri, Santu Lussurgiu, Tresnuraghes, Porto Alabe e molti altri centri dell’Oristanese è piena emergenza per salvarli dagli esiti devastanti delle fiamme.

Un gattile è stato distrutto a Cabras, e i 17 felini che vi erano ospiti sono rimasti uccisi. Ma questa è solo una delle tante, troppe storie di morte e dolore che si susseguono come strascico impietoso dietro il fuoco. La situazione è critica, e lo sarà per molti giorni ancora come sottolineano i veterinari impegnati sul campo nelle aree più colpite dai roghi. Il disastro, in termini di perdite di flora e fauna, oltre a quelle economiche, è di entità incalcolabile, come sottolineato da Legambiente ai nostri microfoni.

ATTENZIONE: IMMAGINI FORTI

LAV in prima linea per l’emergenza incendi in Sardegna

Nelle ore in cui alla macchina dei soccorsi per fermare le fiamme si affianca quella della solidarietà per le popolazioni colpite in modo drammatico dalla furia degli incendi nell’Oristanese, anche la Lav, Lega anti vivisezione, è in prima linea per soccorrere gli animali feriti. Alcuni sono in condizioni gravissime, altri giacciono a terra senza vita, tra le campagne divorate dai roghi, testimoni silenziosi e potenti di un’apocalisse mai vista prima. E dello spettro del crimine dietro l’atrocità che si staglia davanti agli occhi del mondo.

La Lav ha organizzato una raccolta fondi per fronteggiare l’emergenza, e in una nota ha annunciato l’invio di unità. di soccorso nell’Isola:”L’Unità di emergenza LAV, con la sua ambulanza veterinaria e una squadra di volontari partirà oggi da Roma verso Oristano per portare soccorso ai tanti animali vittime del gravissimo disastro ambientale provocato dagli incendi di questi giorni in Sardegna. Sul posto si uniranno altri volontari delle Sedi LAV di Cagliari e Sassari. Come ulteriore supporto, LOCAUTO, grazie a una collaudata collaborazione con LAV, metterà a disposizione 2 furgoni per il trasporto di animali in stato di necessità in Sardegna“.

ATTENZIONE: IMMAGINI FORTI

Le informazioni in nostro possesso sono preoccupanti – dichiara Roberto Bennati, direttore generale Lav , le segnalazioni che arrivano dalla Sardegna sono drammatiche: come in altre emergenze, anche in questa occasione mettiamo a disposizione la nostra vasta esperienza nella gestione di animali in condizioni di calamità e i nostri mezzi, una ambulanza veterinaria e i furgoni di LOCAUTO, e lo facciamo con la massima tempestività”.

Entro poche ore, nella provincia di Oristano saranno operativi mezzi e uomini per:

  • soccorso agli animali familiari feriti e/o coinvolti negli incendi;
  • trasporto di animali familiari in difficoltà o feriti presso cliniche veterinarie;
  • soccorso agli animali selvatici feriti e/o coinvolti negli incendi;
  • trasporto di animali selvatici in difficoltà o feriti presso cliniche veterinarie o centri di recupero per la fauna selvatica
  • altre eventuali necessità che dovessero emergere.

Lav rivolge un appello ai cittadini: “Segnalateci situazioni di animali in stato di necessità a causa dell’emergenza incendi in Sardegna utilizzando i recapiti 064461325 – [email protected]“.

Potrebbe interessarti