Politica

Berlusconi vaccinato con la terza dose, il video sui social: “Chi non si è ancora vaccinato lo faccia”

Silvio Berlusconi si è sottoposto alla terza dose di vaccino contro il Covid-19, lanciano un messaggio video a supporto della campagna vaccinale
berlusconi terza dose vaccino

Silvio Berlusconi torna a parlare al popolo dopo essersi sottoposto alla terza dose di vaccino contro il Covid-19. Più che parole tweet, e un video in cui si vede il leader di Forza Italia, che in questi giorni si sta adoperando per mettere in piedi la sua campagna per il Quirinale, sottoporsi all’inoculazione. Il tutto corredato da un messaggio di Berlusconi a sostegno della campagna vaccinale, in cui chiede a chi non ha ancora fatto il vaccino di non esitare e vaccinarsi.

Berlusconi riceve la terza dose di vaccino anti Covid-19

Silvio Berlusconi da over 80 si sottopone alla terza dose di vaccino anti Covid-19, un momento che immortala a favore dei canali social.

Il leader di FI si mostra mentre il medico fa l’iniezione in un video, accompagnato da musica “emotional”, e fa il segno della vittoria.

I vaccini sono lo strumento che abbiamo per sconfiggere il Covid e limitare i suoi effetti sulla salute e sull’economia“, commenta a corredo del video su Twitter, “Dobbiamo evitare nuovi lutti e lockdown. Tocca a voi: chi non si è ancora vaccinato lo faccia senza al più presto, chi può farlo si prenoti per la terza dose“.

Berlusconi si prepara per il Quirinale smarcandosi dai no-vax

Silvio Berlusconi lancia un chiaro segnale con questo video, che entra a far parte della campagna per il Quirinale che l’ex Cav sta portando avanti senza nemmeno troppa discrezione. Il leader di Forza Italia si era già smarcato in passato dall’ambiguità sui vaccini tenuta finora dalla coalizione di centro- destra, con parole durissime sui No Green Pass. Giorgia Meloni, pur negando di essere no-vax, ha dichiarato che non avrebbe vaccinato la figlia in quanto avrebbe dubbi sul vaccino “che non ha terminato la sperimentazione“, dicendosi poi contraria all’obbligo vaccinale in quanto i vaccini anti Covid-19 non avrebbero “un’autorizzazione condizionata, perché mancano alcune fasi della progettazione“.

Anche Matteo Salvini ha mostrato i suoi dubbi di fronte all’ipotesi di vaccinare i bambini dai 5 anni in su, su cui gli scienziati sembrano essere abbastanza d’accordo. Il leader della Lega continua a strizzare gli occhi alla galassia no-vax, mantenendo una posizione spesso anti-scientifica sulla campagna di vaccinazione. Posizionamenti che non possono più riguardare Silvio Berlusconi, il quale sogna di succedere a Sergio Mattarella, e sembra convinto di poterci riuscire.

Il leader di Forza Italia sta mostrando tutto il suo lato istituzionale dentro e fuori il Parlamento, organizzando incontri con i sostenitori e stampando opuscoli per i parlamentari, come rivelato dal Corriere della Sera. Non stupisce dunque che Berlusconi ricalchi le posizioni di Draghi e Mattarella, i più istituzionali di tutti, sulla lotta al Covid-19 .

Potrebbe interessarti