Cronaca Italia

Ponte dell’Immacolata senza mascherina, fioccano multe nel primo assaggio di festività per gli italiani

Ancora tanti senza mascherina nonostante il rischio assembramenti: pioggia di multe sul ponte dell'Immacolata che apre alle festività natalizie nel segno di una stretta sui controlli anti Covid.
multe durante ponte dell'Immacolata

Fioccano multe nel primo assaggio delle festività natalizie nel Paese: secondo i dati emersi nelle ultime ore a seguito dei controlli, è boom di sanzioni nel ponte dell’Immacolata per il mancato uso della mascherina. Ancora tante persone senza il dispositivo di protezione, nonostante il rischio assembramenti e nonostante molti Comuni ne abbiano disposto l’obbligo anche all’aperto.

Ponte dell’Immacolata, fioccano multe durante i controlli anti Covid: nel mirino il mancato uso della mascherina

Ponte dell’Immacolata nel segno della grande vitalità in tante città italiane, con folle lungo le arterie dello shopping e della movida.

Ma ancora tanti senza mascherina, riferiscono i dati riportati dall’Ansa, nonostante le regole anti contagio e il concreto rischio di assembramenti anche all’aperto. Così, il primo assaggio di Natale si traduce in una pioggia di multe. Si riducono, invece, le violazioni riscontrare in merito al certificato verde.

Nell’ambito della stretta sui controlli in vista delle festività sotto il Super Green pass, le forze dell’ordine hanno sanzionato 3.541 persone senza mascherina contro le 2.077 del giorno precedente. In generale, in zona bianca non è obbligatorio indossare il dispositivo di protezione individuale (obbligo che sussiste invece in zona gialla), ma molti Comuni italiani ne hanno imposto l’uso a fronte di un potenziale aumento dei contagi.

Super Green pass: i numeri all’esito dei controlli nel ponte dell’Immacolata

Le multe per violazioni in ambito Super Green pass risultano in calo e i numeri fotografano un’Italia sostanzialmente in regola: su 135.792 cittadini controllati nella giornata di martedì, riporta ancora Ansa, soltanto 619 hanno violato le norme (un dato pari allo 0,45%), mentre lunedì erano stati sanzionati 937 cittadini.

Cresce però il numero di titolari di attività commerciali sanzionati: 264 su 15.823 esercizi sottoposti a controllo (contro i 175 di lunedì).

Con l’entrata in vigore del certificato verde rafforzato, salgono anche i numeri delle persone sottoposte a verifica dagli agenti, in linea con l’irrobustimento della rete di monitoraggio preannunciato dal ministro dell’Interno, Lamorgese. Le sanzioni previste per chi non rispetta le regole sul Green pass rafforzato vanno da 400 a 1000 euro.

Potrebbe interessarti