un medico per coronavirus e un militare fuori dal san raffaele

Sono tante le notizie odierne che riguardano l’emergenza Covid-19 e da vicino la situazione italiana. Un susseguirsi continuo di ipotesi da parte di esperti e politici su quelle che potrebbero essere le misure di sicurezza della prospettata “fase 2”, con un lento e graduale ritorno a delle probabili nuove zone rosse, a cui si alterna il profilarsi di intenzioni da parte dei singoli organi regionali come in Campania dove De Luca ha annunciato di essere pronto a “chiudere i confini.

Intanto, arrivano puntualmente le novità sui numeri del contagio aggiornati nell’ultimo bollettino della Protezione Civile.

Proprio Borrelli, capo del Dipartimento, ha voluto inoltre annunciare come dopo quella di oggi cesseranno di esserci conferenze stampa con cadenza giornaliera rimandando l’appuntamento per il punto della situazione sul Covid-19 alle sole giornate di lunedì e giovedì.

Covid-19, la “fase 2”: verso nuove zone rosse

Sembra farsi ancora attendere il rientro in aula da parte degli alunni che, prudenzialmente, potrebbero aspettare ancora prima di tornare a scuola ma questa non è la sola “novità” del giorno in termini di Coronavirus in Italia Mentre inizia ad essere sempre più concreta e messa a punto l’app IMMUNI, nata per tracciare il contagio sul territorio, si continua a parlare di “fase 2”, quella che attende al varco l’Italia e che ancora non si ha chiaro in che termini avrà modo d’essere.

Crolla il numero dei contagi: +355, aumentano i guariti

Arrivano intanto in questi momenti tutti gli aggiornamenti da parte della Protezione Civile sui numeri del contagio aggiornati alla giornata di oggi, 17 aprile.

Anche oggi sono stati registrati in Italia nuovi casi di persone positive al Covid-19, nella fattispecie 355 in data odierna che fanno salire il numero ad un totale complessivo di 106.962.

Nuovi casi di persone guarite da Coronavirus: 2.563 nella data di oggi, per un totale di 42.727. Numeri a cui si devono aggiungere anche quelli relativi ai decessi: 575 casi oggi per un totale di 22.745 vittime.

Ad oggi, dall’inizio dell’epidemia in Italia, si contano 172.434 casi di persone che hanno contratto il virus tenendo conto di positivi, guariti e morti.

Il piano di Bertolaso: Covid Center nelle Regioni

In giornata il consulente per l’emergenza della Regione Lombardia, Guido Bertolaso, si è espresso su quello che potrebbe essere il futuro dell’Italia.

Con un Covid center in ogni Regione si liberano gli ospedali interessati da questo dramma” ha dichiarato a TgCom24. Che poi ha aggiunto: “Finché ci sarà una persona con il Covid-19, sarà una questione che riguarderà tutta la nazione“.

Quindi parole anche dure, che puntano a tenere alto il livello d’allarme: “Siamo ancora in piena epidemia. Uscireste se sapeste che fuori c’è un terrorista con un mitra?“.

Approfondisci

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Coronavirus, insorgono i medici in Piemonte: “Pochi tamponi, il Veneto ne ha fatti il triplo”

Milano, 90mila mascherine distribuite gratis dalle edicole