alex zanardi di profilo

Notizia di questi momenti che riguarda le condizioni di salute di Alex Zanardi, l’ex pilota di Formula Uno che il 21 luglio scorso ha lasciato il policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena, dove era stato trasferito d’urgenza dopo l’incidente in handbike per essere trasferito in un centro riabilitativo in provincia di Lecco. Di questi momenti però un nuovo aggiornamento: a fronte delle instabili condizioni di salute, Zanardi è stato nuovamente trasferito in terapia intensiva ma al San Raffaele di Milano.

Zanardi al San Raffaele per “instabilità delle condizioni cliniche

Sembrano peggiorare le condizioni cliniche di Alex Zanardi che dopo un lungo ricovero d’urgenza e 3 delicate operazioni alla testa è stato nuovamente trasferito in terapia intensiva al San Raffaele di Milano.

Sottoposto ad un primissimo e tempestivo intervento chirurgico molto delicato alla testa, il campione è stato successivamente sottoposto ad un secondo intervento maxillo-facciale per poi, il 29 giugno, essere nuovamente operato al cervello per circa 2 ore e mezza.

L’ex pilota di Formula Uno, dopo la degenza alle Scotte di Siena postuma al gravissimo incidente che lo ha visto coinvolto lo scorso 19 giugno, presentava un quadro cardio-respiratorio e metabolico stabile quando è stata presa decisione di trasferirlo dalla Toscana alla Lombardia in un centro riabilitativo di Lecco.

Si trattava nella fattispecie di Villa Beretta di Costa Masnaga, una clinica comunemente nota per rappresentare l’eccellenza in ambito di riabilitazione neurologica.

Ricoverato in terapia intensiva

Una decisione arrivata quasi contemporaneamente alla decisione dei medici sul graduale e lento risveglio di Zanardi dal coma farmacologico in cui è stato messo dal giorno dell’incidente. Secondo quanto diffuso oggi dal comunicato dell’Ospedale Valduce, legato a Villa Beretta (centro riabilitativo in cui era stato trasferito) Zanardi sarebbe stato in questi momenti portato al San Raffaele di Milano e ricoverato in terapia intensiva per “intercorsa instabilità delle condizioni cliniche“.

Approfondisci

Alex Zanardi, il figlio Niccolò: “Gli parliamo, diamo stimoli affettivi”