Gossip

Il padre di Michele Merlo, l’angoscia dopo la morte del figlio: “Non abbiamo più movito per vivere”

I genitori di Michele Merlo sono affranti, le loro parole a quasi un mese dalla morte del figlio
Michele Merlo: il dolore del padre dopo la morte del figlio

Il papà di Michele Merlo, morto il 7 giugno scorso a causa di una emorragia cerebrale generatasi da una leucemia fulminante, torna a parlare. Questa volta però papà Domenico fa sapere che per lui e la moglie questo è un momento difficile, al punto che entrambi non se la sento più di vivere.

Michele Merlo si è spento a soli 28 anni, era noto con il nome d’arte di Mike Bird, aveva raggiunto il successo dopo aver partecipato alla 16esima edizione di Amici. All’epoca la sua coach era Emma, che ha presenziato sia alla camera ardente organizzata per il cantante nella sua Rosà, sia al funerale. Michele Merlo era amato moltissimo tanto dai fan, quanto da amici e famigliari; era descritto come un ragazzo solare, gentile e dotato di grande sensibilità.

La disperazione dei genitori di Michele Merlo

Domenico Merlo, padre di Michele Merlo, ha raccontato le ultime settimane in un’intervista a Di Più. La morte del figlio ha distrutto emotivamente lui e la moglie Katia, tant’é che il padre del cantante si è lasciato andare ad una dichiarazione davvero pesante: “Lui era il nostro unico figlio, per me e mia moglie non c’è più un motivo per vivere“.

Domenico Merlo ha poi aggiunto: “Stiamo insieme da quarant’anni, mai avremmo immaginato di dover sostenere una prova così tremenda“.

Michele Merlo era stato colto da malore lo scorso 5 giugno da una grave emorragia cerebrale, nonostante l’immediato ricovero in ospedale, al quale è seguito un intervento di urgenza al cervello, Mike Bird è morto dopo due giorni di agonia. Poco dopo il decesso è stato aperto un fascicolo per omicidio colposo seguito alla denuncia dei genitori, che avevano riferito che il figlio stava male già da diversi giorni ed era già andato in ospedale ma rimandato a casa.

Il ricordo di Michele Merlo da parte del padre

Il padre di Michele Merlo ha poi ricordato il figlio e la sua tenacia nell’inseguire i suoi sogni, soprattutto la delusione di X-Factor, strada che Mike Bird aveva tentato prima di Amici16: “Pur portando Amici nel cuore e riconoscendo che gli aveva dato la popolarità, ci era rimasto male per l’eliminazione“, ha detto a Di Più. “Allo stesso modo aveva sofferto per essere stato eliminato da X Factor e perché lo avevano respinto due volte dalle selezioni del Festival di Sanremo.

Le esclusioni gli avevano provocato crisi d’ansia e attacchi di panico, ma non mollava”.

Michele Merlo, ha raccontato sempre il padre, ha sempre provato immensa gratitudine per Maria De Filippi e ad Emma. La vicinanza di entrambe in questo momento di lutto è stata molto importante per la famiglia: “Ogni manifestazione di affetto per lui fa sentire meno soli me e mia moglie. (…) Mi hanno toccato anche le parole di Emma, la sua insegnante di Amici, che è stata come una sorella per lui, aggiundendo di aver trovato commovente il gesto della cantante, ovvero portargli dei fiori. “Mio figlio mancherà a tutti“.

Potrebbe interessarti